Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Design industriale e di prodotti

Il design industriale e di prodotti è una disciplina che mira a creare oggetti di uso quotidiano e destinati al mondo del lavoro. I designer e le designer gestiscono i processi creativi e spesso assumono anche compiti di carattere manageriale.

Area di competenza

Design industriale e di prodotti
Design industriale e di prodotti, © Roommate by ECAL/Sylvain Aebischer

Il design industriale e di prodotti offre un'ampia gamma di possibilità in termini di studi: dalla produzione di oggetti di uso quotidiano, al design management passando per il «game and interaction design».
I designer e le designer industriali creano oggetti fabbricati dall'industria; i designer di materiali lavorano con materie e superfici diverse; i e le designer di moda immaginano e realizzano capi di abbigliamento; i designer e le designer di tessuti lavorano con i tessuti e sfruttano la varietà di materiali, strutture e colori; i e le game designer sviluppano nuovi giochi interattivi; i designer e le designer di interazioni si occupano dell'interazione tra uomo e macchina; i design manager gestiscono progetti prendendo in considerazione gli aspetti legati alla gestione, al design e alla produzione, ecc.

Design industriale e di prodotti

Design industriale e di prodotti, © Roommate by ECAL/Sylvain Aebischer

Studi

Chi desidera studiare design industriale e di prodotti può scegliere tra numerose materie diverse, alcune delle quali possono essere seguite solo in una scuola universitaria specifica: il design industriale e dei prodotti può essere studiato a Basilea, Lucerna, Zurigo, Losanna e Ginevra. Per gli amanti dei videogiochi, la città ideale è Zurigo perché offre un corso di studi in game design. Chi è interessato alla moda può scegliere la Scuola universitaria di arti applicate di Basilea o la Scuola universitaria di arte e design di Ginevra (HEAD), che propone anche un ciclo di studi in design di gioielli. «Trends & Identity» è invece una delle specificità della Scuola universitaria di arte di Zurigo, mentre il design tessile può essere studiato solo alla Scuola universitaria di Lucerna, ecc. Prima di scegliere il proprio curricolo di studi si raccomanda di informarsi sull’offerta dei corsi.
Fra gli obiettivi della formazione figura lo sviluppo dell'autonomia, della responsabilità individuale e della riflessione. Gli studenti imparano a pensare in modo critico e ad adattare il loro processo creativo, sviluppano la propria visione artistica e al termine degli studi sono in grado di trovare soluzioni estetiche e funzionali individuali.

J. H., 6° semestre di design industriale presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (FHNW)

««Impariamo ad affrontare i problemi dando prova di creatività e proponendo numerose soluzioni.»
»

Maggiori informazioni

Requisiti

Gli e le studenti di design industriale e di prodotti sono persone aperte, inventive e curiose, a cui piace sperimentare e sviluppare, e non incontrano difficoltà a bocciare delle idee. Devono amare i materiali, i colori e le forme e dar prova di resistenza. Lavorare in modo indipendente è un’altra condizione fondamentale, così come possedere un buon senso dell’osservazione e un'attitudine per gli sviluppi e le tendenze della società. Ulteriori presupposti importanti sono: la capacità di esaminare in modo critico i progetti, di discuterne e di presentarli.

Esame di ammissione

Chi desidera studiare design deve seguire un'impegnativa procedura di ammissione per stabilire se sia idoneo o meno e sufficientemente motivato per questo tipo di curricolo. Gli elementi principali dell’esame di ammissione sono il dossier di lavoro e il portfolio – da svolgere e consegnare in primis – un lavoro da svolgere a casa, un colloquio e un esame di ammissione. A seconda della scuola, dell'istituto e dell’indirizzo di studi scelti questi elementi possono essere combinati in modo diverso.
Generalmente, per accedere all'esame di ammissione occorre essere titolari di un diploma di maturità liceale, specializzata o professionale. È inoltre necessario aver seguito un anno preparatorio (corso preliminare) o vantare almeno un anno di esperienza professionale, durante il quale sono state acquisite conoscenze pratiche e teoriche in una professione legata all’ambito di studio. Chi ha completato una formazione professionale iniziale con maturità professionale nel settore di studio in questione non è invece tenuto a fornire questa prova.

Attività di ricerca

La ricerca in ambito di design industriale e di prodotti mira in particolare a risolvere problemi concreti e a migliorare la vita quotidiana. I ricercatori nel campo dei tessuti studiano ad esempio l'impatto di questi ultimi sulle funzioni dell’organismo durante il sonno.

Ammissione, iscrizione e inizio degli studi

Trovate informazioni relative all’ammissione alle varie scuole universitarie, all'iscrizione e all'inizio degli studi nella rubrica Ammissione, iscrizione.

Settori d’attività

Indipendentemente dal percorso scelto, l’ingresso nel mondo del lavoro non è facile per chi consegue un diploma in design industriale e di prodotti. Le difficoltà sono soprattutto legate alla ricerca di un posto di lavoro che soddisfi le aspettative. Molti di questi professionisti svolgono diversi impieghi e spesso sono assunti per occupare dei posti di stage.
I designer industriali e di prodotti, a seconda dell’orientamento scelto, possono lavorare in luoghi diversi: agenzie di design, dipartimenti di design aziendale, studi di architettura, industria del design tessile, ecc. Alcuni designer sviluppano il proprio marchio e commercializzano i loro prodotti da soli oppure collaborano con un rivenditore autorizzato.

Formazione continua

Le scuole universitarie professionali offrono varie possibilità di aggiornare le proprie competenze. Alcuni esempi di formazione continua:



orientamento.ch