?global_aria_skip_link_title?

Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Architettura d’interni

L’architettura d’interni è un indirizzo di studi a cavallo tra architettura, design e tecnica e serve a progettare spazi e luoghi per scopi specifici e per creare atmosfere particolari.

Area di competenza

Architettura d’interni
Architettura d’interni

L’architettura d’interni permette di realizzare spazi, luoghi e atmosfere. Si occupa di armonizzare colori, superfici, luci, materiali, acustica, ecc. Non si limita unicamente a creare atmosfere particolari, perché le esigenze degli utenti e le relative esigenze funzionali sono molteplici. In un ufficio open space, ad esempio, lo spazio deve essere strutturato in modo da consentire ai dipendenti di raggiungere gli obiettivi perseguiti dall'azienda.

Architettura d’interni

Architettura d’interni

In questo ambito, l’attenzione è rivolta agli aspetti tecnico-costruttivi e alle esigenze estetico-artistiche. Se scenografia permette di realizzare una rappresentazione e raccontare storie con l’ausilio di supporti spaziali, l’architettura d’interni crea l’atmosfera di uno spazio tenendone in considerazione le funzioni.

Studi

Nell’architettura d’interni e nella scenografia, lo spazio, le sue qualità e le possibilità di rappresentarlo sono in primo piano. Gli studenti analizzano l’impatto che colori, luci e materiali hanno sull'atmosfera dello spazio, così come l’acustica e la temperatura. Esercitano lo schizzo a mano libera, realizzano piani utilizzando il CAD (progettazione assistita da elaboratore). Inoltre imparano a lavorare il legno e il metallo, a costruire modelli o a elaborare processi di pianificazione e costruzione. Le lezioni includono anche moduli teorici, come «Storia e teoria dell'arte di esporre» o «Documentazione del processo di progettazione».

Requisiti

Per studiare architettura d’interni e scenografia è necessario nutrire un forte interesse per gli spazi, i luoghi e per le loro atmosfere, caratteristiche e possibilità. È altrettanto importante dar prova di creatività ed essere motivati ad acquisire conoscenze di storia dell'arte e dell'artigianato. Durante o dopo gli studi, gli architetti e le architette d'interni sono a contatto con esperti provenienti da rami diversi: architettura, teatro, allestimento stand, media digitali, ecc. Una buona capacità di collaborazione e di comunicazione nonché la propensione al lavoro di squadra sono quindi qualità indispensabili. L’architettura d’interni esige anche capacità di pianificazione orientate al dettaglio così come una particolare abilità a gestire in modo creativo ed efficiente le esigenze dei clienti.

Ulteriori requisiti

Per intraprendere degli studi di architettura d’interni non basta essere sufficientemente capaci e motivati, occorre anche superare una procedura di ammissione speciale e impegnativa. I punti più importanti di questo test attitudinale sono i lavori eseguiti in precedenza (portfolio), un compito da svolgere a casa e un colloquio attitudinale o un esame di ammissione. Tutti questi elementi sono trattati in modo diverso a seconda della scuola scelta.

Di regola, l'ammissione al test attitudinale esige il previo conseguimento di un diploma di maturità professionale, tecnica o liceale. Inoltre, è richiesta la frequenza di un corso di preparazione di un anno o un attestato che certifichi un’esperienza professionale della durata di almeno un anno, grazie alla quale si sono acquisite conoscenze pratiche e teoriche in una professione legata all’indirizzo di studio. Questa certificazione non è richiesta a chi ha svolto la formazione di base con maturità professionale nell’ambito corrispondente.

Attività di ricerca

In questo settore sono numerosi i progetti di ricerca condotti su problematiche attuali. Ne sono un esempio gli stili di vita sempre più individualizzati in età avanzata, che esigono un adeguamento delle forme abitative. Presentare con immagini, fotografie, piani e schemi le varie situazioni abitative aiuta gli interessati e i progettatori a prendere delle decisioni.

Ammissione, iscrizione e inizio degli studi

Trovate informazioni relative all’ammissione alle varie scuole universitarie, all'iscrizione e all'inizio degli studi nella rubrica Ammissione, iscrizione.

Offerte di studio

Fachhochschule Nordwestschweiz FHNW

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana

Haute Ecole Spécialisée de Suisse occidentale (HES-SO)

Hochschule Luzern HSLU

Departement Design & Kunst

Zürcher Fachhochschule ZFH

Settori d'attività

Gli architetti e le architette d'interni SUP progettano e creano spazi in luoghi pubblici e privati, sviluppano progetti per la riconversione di vecchi edifici e la costruzione di nuovi, si occupano di architettura temporanea e di elementi di architettura d'interni.



orientamento.ch