Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Scienze politiche: sbocchi professionali

I politologi esercitano la loro attività presso un ufficio di ricerca e di consulenza per autorità, partiti o altre organizzazioni ma possono anche lavorare nell'ente pubblico e in organizzazioni internazionali oppure occuparsi di relazioni pubbliche in una grossa azienda. Solo una parte di essi si occupa direttamente degli eventi politici.

Campi d’attività

Insegnamento e ricerca

I laureati in scienze politiche che operano nell'insegnamento e nella ricerca presso le università si occupano ad esempio di demografia e migrazioni, di questioni legate alla povertà, di comportamenti del consumatore, di voto elettronico, della divisione del lavoro in base al sesso, della crisi internazionale del debito, ecc. Assumono inoltre compiti amministrativi o di gestione della biblioteca del loro istituto e tengono lezioni introduttive destinate ai principianti. In questo modo acquisiscono esperienze e conoscenze che sono richieste anche per attività fuori dagli atenei.
Gli uffici specializzati in ricerche di opinione e di mercato possono pure assumere politologi. Qui, rispetto alle università, le attività di ricerca sono maggiormente orientate alle questioni quotidiane e all'applicazione pratica. Ad esempio vengono studiate votazioni ed elezioni, oppure viene esaminato il comportamento di chi acquista presso la grande distribuzione o dei giovani nell'uso dei media.

Attività nel vasto campo della comunicazione

Fuori dalla ricerca accademica o da quella applicata, i laureati in scienze politiche possono svolgere le funzioni di specialisti in marketing e in relazioni pubbliche, giornalisti, incaricati della comunicazione presso autorità e uffici, in banche, assicurazioni e altre imprese di servizi, nei media o in organizzazioni non profit.
Come incaricati della comunicazione o giornalisti, i politologi riconoscono e commentano le tendenze e i dibattiti in società, politica, economia e scienza, ricostruiscono i collegamenti dai temi del passato a quelli odierni, presentano argomenti pro e contro, spiegano e interpretano questioni politiche, rendendole accessibili al largo pubblico. Un'attività giornalistica dovrebbe iniziare possibilmente presto e gradualmente, ad esempio con servizi per il giornale locale. Spesso gli incaricati della comunicazione di istituzioni e aziende pubbliche o private hanno dapprima lavorato come giornalisti, imparando così l'arte dei media.

Relazioni internazionali

Per i diplomati che hanno seguito studi di scienze politiche approfondendo il tema delle "Relazioni internazionali”, si aprono possibilità di lavoro, oltre che nei già citati campi della ricerca e della comunicazione, anche presso il Dipartimento federale degli affari esteri - ad esempio nel Servizio diplomatico - oppure in ditte internazionali e nel settore amministrativo di organizzazioni internazionali.

La flessibilità è importante

La maggior parte di chi termina gli studi in scienze politiche non lavora di fatto come politologo o politologa. I posti specializzati, ad esempio presso uffici di ricerca e consulenza politica, sono rari. Secondo un sondaggio svolto tra chi entra nel mondo del lavoro, solo il 17% degli impieghi richiedeva una laurea in scienze politiche, mentre per il 64% dei posti era sufficiente aver concluso studi universitari (in una disciplina affine o non) e nel 18% dei casi non era necessaria una formazione accademica.
Molti posti di lavoro non sono aperti solo ai laureati in scienze politiche, bensì anche a chi termina gli studi in altre scienze sociali, in scienze umane e, in parte, ai giuristi o agli economisti. Di fronte ad una simile concorrenza è importante disporre di flessibilità e di determinate qualifiche. Accanto alle conoscenze specifiche della materia contano soprattutto le competenze più generali acquisite durante lo studio delle scienze sociali: ad esempio un particolare metodo di lavoro oppure la capacità di orientarsi rapidamente in nuove tematiche, analizzandole e sapendole comunicare correttamente. Si parla spesso anche di "soft skills", competenze sociali che caratterizzano gli accademici in quanto generalisti.

Preparare l'entrata nel mondo del lavoro già durante gli studi

Lo studio delle scienze politiche non prepara a svolgere una determinata professione. È quindi importante acquisire già durante gli studi qualifiche supplementari, orientamento alla pratica ed esperienza professionale -ad esempio in campi quali la metodologia, statistica o informatica-  attraverso la scelta delle materie secondarie e degli approfondimenti, come pure effettuando stage e attività accessorie.  Nel contempo è molto utile crearsi una rete di contatti (network), così come apprendere le lingue straniere. Esistono infine molteplici possibilità di perfezionamento, che offrono conoscenze essenziali per la pratica nell'ambito delle scienze sociali, ma anche in altre discipline quali ad esempio l'economia o l'informatica.

Professioni, funzioni

Qui di seguito è presente una serie di collegamenti a schede informative su varie professioni alle quali si può accedere dopo gli studi in questo settore. Alcune di esse sono disponibili in italiano, altre solo in lingua tedesca o francese.



orientamento.ch