Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.
Ricerca

Giornalista

Aggiunto a miOriento

Categorie
Settori professionali
Media e comunicazione
Livelli di formazione
Formazione SUP, ASP, SPF o universitaria - Altra formazione
Swissdoc
0.811.1.0

Aggiornato il 07.12.2016

Immagini (8)

Riunione di redazione
Riunione di redazione

Riunione di redazione

Il tema proposto può diventare oggetto di un articolo o di un servizio? Durante le riunioni di redazione, i collaboratori valutano le idee di ciascuno e si spartiscono gli argomenti da trattare.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Riunione di redazione
Interviste

Interviste

Per telefono o dal vivo, i giornalisti intervistano delle persone la cui testimonianza può essere utile alla redazione di un articolo o alla realizzazione di un servizio.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Interviste
Ricerca delle informazioni

Ricerca delle informazioni

I giornalisti cercano informazioni utili ai loro articoli o servizi effettuando delle ricerche su Internet, negli altri media, oppure servendosi della propria rete di conoscenze.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Ricerca delle informazioni
La fase di realizzazione

La fase di realizzazione

Quando preparano un articolo o un servizio, i giornalisti devono sottostare a severe norme editoriali o di diffusione (numero di caratteri, durata, ecc.).

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

La fase di realizzazione
Scelta dei temi

Scelta dei temi

L’attualità, le conversazioni tra colleghi, i libri o i siti Internet aiutano a trovare degli argomenti da trattare.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Scelta dei temi
Prima della diffusione

Prima della diffusione

La qualità di ogni produzione è controllata da altri collaboratori. Il contenuto è comprensibile? I fatti e le cifre riportate corrispondono alla realtà? A volte è necessario apportare delle modifiche.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Prima della diffusione
In studio

In studio

Fornire un massimo d’informazioni con il minor numero di parole possibile. Una preparazione minuziosa aiuta a gestire lo stress della diretta.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

In studio
Interazione con il pubblico

Interazione con il pubblico

L’informazione online permette un riscontro diretto e immediato dei lettori attraverso i commenti pubblicati o la condivisione di articoli sulle reti sociali.

Copyright SDBB | CSFO, Thierry Parel

Interazione con il pubblico

Descrizione

Il giornalista e la giornalista sono operatori dei media che elaborano informazioni, notizie e commenti poi diffusi attraverso la stampa (giornali, riviste, ecc.) o i media elettronici (televisioni, radio, agenzie, servizi on-line).

I giornalisti cercano le notizie o le ricevono attraverso agenzie, comunicati stampa o fonti diverse. Ne verificano l'attendibilità, ne valutano l'importanza e in seguito scelgono le modalità di diffusione, quale e quanto spazio attribuire ai vari avvenimenti di attualità. Presentano l'informazione all'opinione pubblica con testi, immagini, suoni, approfondimenti, opinioni esterne. L'attività dei giornalisti segue una deontologia professionale, richiamata nel testo della 'Dichiarazione dei doveri e dei diritti del giornalista del Consiglio svizzero della stampa', fondata sul diritto all'informazione e sulla libertà di espressione e di critica. Varia a dipendenza del mezzo di comunicazione (di massa o specializzato), della dimensione della redazione (giornale locale oppure media di grande diffusione), della posizione gerarchica (redattore, collaboratore, corrispondente esterno, caporedattore, ecc.). Inoltre, la professione è confrontata con l'evoluzione delle tecnologie della comunicazione e del flusso di informazioni.

Le loro principali attività possono essere così descritte:

raccolta delle informazioni

  • seguire l'attualità, cercare informazioni e scoop, intrattenere contatti con informatori attendibili;
  • assistere a manifestazioni o a conferenze stampa, realizzare interviste;
  • documentarsi sul soggetto, consultare fonti già esistenti (archivi, agenzie stampa, centri di documentazione, internet, ecc.)
  • in casi particolari, recarsi sul luogo dell'avvenimento oppure ricercare conferme su notizie dubbie o delicate;

redazione

  • assistere quotidianamente alla seduta di redazione per definire le notizie principali da mettere in rilievo;
  • stabilire nel team redazionale la ripartizione dei compiti, quanto spazio riservare ad ogni singola notizia (numero di linee, di caratteri, oppure quanti minuti e secondi) e quali avvenimenti illustrare con foto, vignette, grafici oppure con filmati o contributi sonori;
  • ampliare notizie di agenzia, tradurre informazioni giunte da fonti in altre lingue, rivedere e sintetizzare i contributi dei corrispondenti;
  • redigere l'articolo o il commento oppure realizzare il servizio in modo chiaro, conciso e soprattutto oggettivo, con un linguaggio accessibile ed adeguato alla forma dell'informazione, del commento, della critica o dell'editoriale;

diffusione

  • trasmettere il documento per la stampa o per la diffusione attraverso i media elettronici;
  • leggere le informazioni in uno studio radio o televisivo, animare una trasmissione informativa.

L'autonomia redazionale del giornalista e il carattere giornalistico del prodotto differenziano questa professione da altre attività nel campo pubblicitario e delle pubbliche relazioni.

 

Formazione

Si tratta di una formazione professionale che comprende uno stage di 2 anni in una redazione e un corso o una scuola di giornalismo da frequentare parallelamente alla pratica.
Questa formazione avviene generalmente dopo gli studi accademici, per esempio in scienze della comunicazione (Università della Svizzera italiana) o in altri campi (lettere, economia, scienze sociali e politiche, sport, ecc.) in università svizzere o estere. Le università di Basilea, Friburgo, Lucerna, Neuchâtel, San Gallo e Zurigo propongono corsi sulla comunicazione e i mass media.
In Ticino, i futuri giornalisti seguono il Corso biennale di giornalismo della Svizzera italiana - 17 moduli sull'arco di 12 mesi, durante la pratica professionale - al termine del quale, superato l'esame, si ottiene un diploma cantonale (Regolamento cantonale del 27 agosto 1997).
Nella Svizzera interna i corsi di giornalismo sono proposti dalla Scuola Ringier a Zofingen, dal Medien Ausbildungs Zentrum (MAZ) a Lucerna, dalla Schule für Angewandte Linguistik (SAL) a Zurigo, dalla Zürcher Fachhochschule a Winterthur, dalla Hochschule für Technik und Wirtschaft (HTW) a Coira e dal Centre de Formation au Journalisme et aux Médias (CFJM) a Losanna.

Al termine dello stage, possibilità di iscriversi al Registro professionale unico delle associazioni Impressum-Federazione dei giornalisti svizzeri, Syndicom- Sindacato dei media e della comunicazione e Sindacato svizzero dei massmedia (SSM).

Perfezionamento

  • formazione continua proposta dal corso di giornalismo della Svizzera italiana, dalle associazioni di categoria e da enti e istituti legati ai mass media;
  • specializzazione in uno o più settori (internazionale, nazionale, locale, scienze, cultura, spettacoli, sport, ecc.);
  • possibilità di promozione all'interno della redazione (redattore, coordinatore redazionale, responsabile di un settore, caporedattore, vicedirettore, direttore);
  • specializzazione nel settore delle relazioni pubbliche;
  • formazioni post-grado all'Università della Svizzera italiana (USI) di Lugano o in altre università.

Altre offerte di formazione continua su:
http://www.orientamento.ch/perfezionamento
http://www.swissuni.ch

Requisiti

Condizioni di ammissione al Corso di giornalismo della Svizzera italiana:

  • essere attivi nella Svizzera italiana quali praticanti in una redazione o lavorare quali giornalisti freelance almeno al 50%
  • eventuale esame attitudinale di ammissione (italiano e colloquio)

Formalmente non sono richiesti titoli di studio; l'evoluzione nel campo dei media privilegia l'assunzione di persone con titolo accademico; in via eccezionale, persone con maturità liceale o titolo equivalente o formazione professionale completa.

Condizioni di lavoro

I giornalisti lavorano sotto stress, al ritmo dell'attualità e delle scadenze di produzione, confrontati con imprevisti, spostamenti, orari irregolari (serali, festivi). La loro attività si svolge in team, affiancati da segretari di redazione, correttori di bozze, tecnici, cameramen, fotografi, ecc. Sono a contatto con molti interlocutori istituzionali e non. In una grande redazione possono specializzarsi in un settore specifico o occuparsi di rubriche; in una piccola redazione hanno un ruolo polivalente (redazione, impaginazione, scelta delle immagini, ecc.). Da tempo in forte sviluppo anche il giornalismo web con portali autonomi o portali delle stesse testate che spingono la professione sempre più verso una multimedialità priva però di criteri di regolamentazione.

Indirizzi utili

Associazione ticinese dei giornalisti
(ATG-Impressum)
via Generoso 1
6821 Rovio
Cellulare: 076 446 27 34
URL: http://www.giornalistiatg.ch

Corso di giornalismo della Svizzera italiana
Casella postale 5287
6900 Lugano
Tel.: 091 803 94 95
URL: http://www.corsodigiornalismo.ch
Email:

Impressum – Les journalistes suisses
Secrétariat central
Hans-Fries 1
Case postale
1701 Friburgo 1
Tel.: 026 347 15 00
URL: http://www.impressum.ch

Sindacato svizzero dei mass media SSM
Via Canevascini 6
6900 Lugano
Tel.: 091 966 66 31
URL: http://www.ssm-site.ch

Syndicom
Sindacato dei media e della comunicazione
Via Genzana 2
6900 Massagno
Tel.: 058 817 19 61
URL: http://www.syndicom.ch/it

Ulteriori informazioni

Attitudini richieste

  • Curiosità intellettuale
  • Facilità redazionale
  • Facilità di contatto
  • Buona memoria
  • Spirito d'iniziativa
  • Capacità d'adattamento all'evoluzione tecnologica
  • Resistenza psichica
  • Capacità di adattarsi a orari irregolari e notturni

Interessi

  • Comunicazione, documentazione, marketing, media, pubblicità
  • Lingue

orientamento.ch