Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Farmacia: sbocchi professionali

La formazione scientifica e medica dei diplomati e delle diplomate in farmacia e in scienze farmaceutice dà accesso a sbocchi lavorativi molto variati. La maggior parte di loro lavora in una farmacia d'officina (farmacia pubblica) o una farmacia d'ospedale.

Campi d’attività

L'ampia formazione acquisita, sia nelle scienze naturali sia in quelle mediche, permette a farmacisti e farmaciste di esercitare in svariati settori anche se, solitamente, lavorano in farmacie pubbliche o farmacie d'ospedale.

Perfezionamento e specializzazione dopo gli studi

Per lavorare in una farmacia pubblica o in una farmacia d'ospedale è necessario completare gli studi universitari con un master che comprende anche un anno di formazione pratica (in qualità di assistente farmacista) e un esame finale per il conseguimento del Diploma federale. Dopo due anni di attività professionale come dipendente con compiti qualificati, dove si sostituisce ad esempio il/la farmacista titolare, è possibile gestire in modo indipendente una farmacia. Chi inoltre desidera operare nella ricerca e nell'insegnamento, di regola conclude gli studi con un dottorato. I farmacisti possono anche acquisire qualifiche tramite perfezionamenti in campi professionali specializzati, come ad esempio:

  • farmacia d'officina (farmacia aperta al pubblico);
  • farmacia d'ospedale;
  • farmacia industriale;
  • farmacia clinica;
  • alimentazione umana;
  • cooperazione allo sviluppo;
  • salute pubblica (Master of Public Health);
  • gestione sanitaria (Master of Health Administration);
  • educazione sanitaria (Master of Medical Education);
  • radiofarmacia (farmaci radioattivi).

Farmacia pubblica

La maggior parte dei farmacisti (circa l'80%) è attiva in una farmacia pubblica, con il compito di garantire alla popolazione la distribuzione di medicamenti e gestire un assortimento che comprende dai 5'000 ai 15'000 articoli. Per lavorare in queste aziende di servizi occorrono pertanto, oltre a vaste competenze specialistiche in farmacia e medicina, anche buone conoscenze in economia aziendale. Capacità di contatto con pazienti e clienti, nonchè una stretta collaborazione con i medici sono altri aspetti importanti per chi lavora in una farmacia aperta al pubblico.

Farmacia d'ospedale

Le grosse cliniche ospedaliere dispongono di una propria farmacia dove i farmacisti devono garantire ai pazienti la distribuzione di medicamenti. Essi possono anche confezionare e utilizzare, in base a direttive elaborate in collaborazione con i medici, i farmaci prescritti. Molti farmaci vengono usati in ospedale anche nell'ambito della ricerca clinica. Spesso la somministrazione dei medicinali in ambiente ospedaliero può risultare complessa: si pensi, ad esempio, alle perfusioni.

Industria farmaceutica

I farmacisti attivi nell'industria chimico-farmaceutica lavorano prevalentemente nei seguenti settori: sviluppo e ricerca galenica (si esaminano diverse forme di medicinali e si cercano sistemi innovativi per la somministrazione dei principi attivi), produzione, controllo e garanzia della qualità. Nel campo informazione/documentazione viene rivista criticamente la letteratura specializzata e vengono raccolte informazioni per i pazienti e per gli specialisti. Nell'industria troviamo inoltre farmacisti nella ricerca preclinica, clinica e di base, nel marketing e nella vendita, come pure nell'ambito dell'autorizzazione e della registrazione di medicamenti. Normalmente si lavora a stretto contatto e in collaborazione con specialisti in chimica, biochimica, biologia, biotecnologia, medicina e tecnologia dei processi.

Uffici cantonali e federali

Il commercio dei farmaci è regolato e controllato dalle autorità. Tale compito è svolto da diversi uffici cantonali e federali in cui lavorano una sessantina di farmacisti: ne sono esempio l'Ufficio del farmacista cantonale, l'Ufficio intercantonale di controllo dei medicamenti (UICM) e l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Questi farmacisti vigilano su tutte le persone coinvolte nel commercio dei medicinali, sorvegliano le aziende che producono, vendono e distribuiscono i farmaci. Inoltre, garantiscono il rispetto della legislazione sugli stupefacenti, registrano e controllano medicamenti e decidono se autorizzarne la messa in vendita.

Insegnamento e professioni interdisciplinari

Grazie alla loro vasta formazione nel campo delle scienze naturali, i farmacisti possono insegnare presso università e politecnici oppure operare in altri settori quali ad esempio la salute pubblica (epidemiologia, prevenzione, ambiente e salute, promozione della salute, politica sanitaria), la gestione sanitaria, il giornalismo scientifico o la cooperazione allo sviluppo.

Buone prospettive occupazionali

Esistono possibilità di lavoro sia a tempo pieno, sia a tempo parziale. Le misure di risparmio e la tendenza a liberalizzare la sanità pubblica non hanno praticamente intaccato la buona situazione occupazionale dei farmacisti. Anche se dovessero svilupparsi, in concorrenza con le farmacie tradizionali, nuove forme di commercio per i medicamenti (ad esempio via Internet) i farmacisti, grazie alla loro solida formazione nelle scienze naturali, potrebbero lavorare in numerosi altri ambiti.



orientamento.ch