Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Lavori di manutenzione: A causa di lavori di manutenzione sul server di orientamento.ch potrebbero risultare complicazioni nell'utilizzo del portale dalle 17.00 di martedì 21 novembre fino alle 24.00.

Scienza dei materiali

La scienza dei materiali si occupa della ricerca, dello sviluppo, della produzione e del collaudo di materiali. I ricercatori ne esaminano i possibili campi di applicazione, la loro durata, sicurezza e sostenibilità.

Area di competenza

Scienza dei materiali
Scienza dei materiali, © Maja Dumat, Pixelio

La scienza dei materiali copre uno spettro molto ampio: polimeri, ceramiche, metalli (leghe comprese), materiali con proprietà ottiche ed elettroniche speciali, materiali compositi e biomateriali.

La struttura dei materiali deve essere decodificata fino alla scala atomica per riuscire a comprendere i fenomeni che ne determinano il comportamento macroscopico. Soltanto in questo modo gli ingegneri possono influire direttamente sui materiali e conferir loro proprietà specifiche, modificando ad esempio la composizione della lega, "incorporando" altre sostanze oppure ottenendo una determinata struttura mediante riscaldamento.

Scienza dei materiali

Scienza dei materiali, © Maja Dumat, Pixelio

Il comportamento di un materiale a livello di produzione e di impiego dipende dall'interazione di fattori chimici, fisici e, parzialmente, anche biologici. L’aspetto economico spesso gioca un ruolo centrale nella selezione dei materiali e anche la questione della compatibilità ambientale sta assumendo sempre più importanza. Di conseguenza, gli ingegneri in scienza dei materiali non possiedono soltanto nozioni di base in ambito di scienze naturali, bensì anche una visione d’insieme sulle interrelazioni procedurali, economiche ed ecologiche.

Studi

All'inizio della formazione si sviluppano e consolidano le basi nelle discipline delle scienze naturali (matematica, chimica, fisica e biologia) e si acquisiscono le nozioni di base proprie alla scienza dei materiali. A partire dal terzo anno e durante il ciclo di master, vengono invece approfondite le materie specifiche alla scienza dei materiali (metalli, polimeri, ceramica, materiali in biologia e medicina, compositi).

Il ciclo di studio comprende sia lezioni che esercizi. Le esperienze pratiche in laboratorio permettono sin dal primo semestre di avvicinarsi al campo della ricerca. Anche l'acquisizione di conoscenze a livello di tecniche di programmazione e simulazione rientra nel programma di formazione.

A.I., 3° semestre di bachelor in scienza dei materiali presso il Politecnico di Zurigo.

« «Ho scoperto per caso la scienza dei materiali in occasione di giornate informative organizzate al Politecnico di Zurigo.»»

Maggiori informazioni

Requisiti

Nutrire interesse per la scienza e la tecnica è uno dei requisiti principali. Inoltre, è importante conoscere le questioni procedurali, economiche ed ecologiche. Una buona capacità di collaborazione è indispensabile, poiché gli ingegneri in scienza dei materiali sono considerati degli intermediari tra scienza e tecnologia e sono dunque chiamati a collaborare con rappresentanti di altre specializzazioni.

Attività di ricerca

Alcuni esempi di attività di ricerca nella scienza dei materiali:

  • materiali a base di legno con proprietà estese o migliorate

  • tecnologie di monitoraggio degli organismi per la diagnosi precoce e la prevenzione di malattie
  • nuovi materiali per batterie ricaricabili o al sale ad alta efficienza
  • Sistemi di monitoraggio per la valutazione della sostanza della costruzione e della sicurezza d'impiego
  • Sistemi per il sequestro e lo stoccaggio di CO2

Ammissione, iscrizione e inizio degli studi

Trovate informazioni relative all’ammissione alle varie scuole universitarie, all'iscrizione e all'inizio degli studi nella rubrica Ammissione, iscrizione.

Indirizzi di studio

Scuole universitarie professionali

Berner Fachhochschule BFH

Departement Technik und Informatik TI

Università e politecnici

Eidgenössische Technische Hochschule Zürich ETHZ

Universität Basel UNIBAS

Settori d'attività

Gli ingegneri in scienza dei materiali lavorano nei settori dell’industria, dell’economia e della ricerca.



orientamento.ch