?global_aria_skip_link_title?

Ritratto: allevamento

Una specialista in agricoltura biodinamica che si sta ancora formando presenta il suo lavoro e le sue mansioni.

Una professione meravigliosamente varia

Manuela Just, specialista in agricoltura biodinamica APF in un'azienda agricola Demeter


Sono davvero molti i lavori da fare in agricoltura, in simbiosi con gli animali, le colture e la natura. © SDBB I CSFO, foto Dieter Seeger

Sono davvero molti i lavori da fare in agricoltura, in simbiosi con gli animali, le colture e la natura. © SDBB I CSFO, foto Dieter Seeger

Biographie express

Anno/etàAttività/formazione
27 anniMaster in economia politica UNI: Università di San Gallo
27 anniAnalista aziendale e project manager: Helvetia, San Gallo
29 anniVari stage e formazioni nei settori dell'ambiente, della protezione e della cura degli animali. Stage in una fattoria. Si è formata come guida e pastora. Ha lavorato come ranger e insegnante nel campo della protezione della fauna selvatica
33 anniInizio della formazione come agricoltrice certificata con specializzazione in agricoltura biologica e come specialista in agricoltura biodinamica APF: Formazione in agricoltura Biodinamica Svizzera, Rheinau ZH

Come si è avvicinata all'agricoltura?

Tutto è iniziato con una formazione come guida e uno stage allo zoo di Goldau mentre lavoravo per una compagnia di assicurazioni. Sono passata da un lavoro a tempo pieno a uno a tempo parziale, cosa che mi ha permesso di sviluppare il mio interesse per la natura: ho lavorato come ranger e ho svolto corsi di formazione nei settori della caccia e dell'educazione ambientale. Alla fine ho lasciato il mio vecchio lavoro per dedicarmi completamente ai miei nuovi progetti. Mi sono formata come pastora e poi ho trascorso una stagione invernale in una capanna. Col passare del tempo è stato chiaro che volevo far l’agricoltrice.

«La sfida più grande per me sono le ore di presenza. La mia settimana lavorativa in fattoria è di 55 ore.»

Quali sono le sue mansioni?

Lavoro in una fattoria con attività agrituristica dove si coltivano i campi e si allevano gli animali in modo biodinamico. La mattina alle 6 mi occupo degli animali: do da mangiare alle galline, ai cavalli, alle mucche, alle pecore e ai maiali. Tolgo il letame dalle stalle e mungo le mucche. Dopo la colazione, mi occupo dell’affinamento del formaggio e porto il latte in caseificio. A mezzogiorno do da mangiare al bestiame. Nel pomeriggio smaltisco il compost con l'aiuto dei cavalli e a fine giornata do di nuovo da mangiare agli animali, mungo le mucche e pulisco le uova. Nelle fattorie Demeter inoltre è molto importante anche la relazione con gli altri, ad esempio quando accogliamo le scolaresche.

Quali competenze richiede il suo lavoro e quali sfide affronta nel quotidiano?

La cosa più importante in questa professione è l'entusiasmo. È necessario per lavorare con gli animali, le colture e la natura. Bisogna provare soddisfazione nel lavorare con le mani, si tratta di un lavoro fisico da fare all'aperto e con qualsiasi tempo. In questa professione ci vuole curiosità, voglia di imparare qualcosa di nuovo e una buona resistenza. La sfida più grande per me sono le ore di presenza. La mia settimana lavorativa in fattoria è di 55 ore. Inoltre vivo lì, in fattoria, 11 giorni di fila e poi ho tre giorni di riposo. Non mi resta molto tempo per fare altro.

Per saperne di più



orientamento.ch