?global_aria_skip_link_title?

Giornalismo, comunicazione organizzativa

L’attività giornalistica consiste nel raccogliere e verificare i fatti e comunicarli al pubblico. La comunicazione organizzativa riguarda la costruzione e il mantenimento delle relazioni con un pubblico di riferimento.

Area di competenza

Giornalismo e comunicazione organizzativa
Giornalismo e comunicazione organizzativa © Can Stock Photo Inc./PicsFive

Il giornalismo e la comunicazione organizzativa riguardano entrambi la produzione di informazioni per un pubblico, ma queste attività differiscono nel modo in cui concepiscono e usano le informazioni prodotte. Entrambe sono situate in un contesto di crescente multimedialità e interattività, canali di consegna multipli, media e dispositivi, e tecnologie in rapido cambiamento. Una disciplina correlata, l'ingegneria dei media, è incentrata sull’acquisizione di nuove competenze per la progettazione e la produzione di contenuti.

Giornalismo e comunicazione organizzativa

Giornalismo e comunicazione organizzativa © Can Stock Photo Inc./PicsFive

Giornalismo

I giornalisti scrivono articoli per il grande pubblico o per i media specializzati. Questi professionisti raccolgono, verificano e selezionano informazioni oggettive rispettando l'etica del settore.

Comunicazione organizzativa

Questa forma di comunicazione è utilizzata da istituzioni, aziende e organizzazioni. Internamente, la comunicazione organizzativa promuove la coesione dei team di lavoro e la loro adesione alla strategia dell'organizzazione. Esternamente, mira a costruire un'immagine positiva dell'azienda e a creare un clima di fiducia intorno ai suoi servizi.

Ingegneria dei media

Questa disciplina si concentra sugli aspetti tecnici della comunicazione e si trova al crocevia tra l'informatica, la comunicazione aziendale e la gestione. Gli ingegneri e le ingegnere dei media coordinano i vari compiti necessari all'elaborazione di una strategia di comunicazione e allo sviluppo di contenuti adatti ai media, ai formati e al pubblico target.

Studi

La formazione in giornalismo e comunicazione organizzativa comprende le tecniche di reperimento di informazioni, la scrittura, l'editing, la produzione multimediale, l'archiviazione nonché le tecniche di respirazione e vocali per parlare al microfono o davanti a un pubblico. Altri argomenti includono l'analisi del testo e l'importanza della narrazione nel lavoro con i media.

L'ingegneria dei media è un percorso di studio correlato in cui gli studenti imparano a conoscere e padroneggiare non solo i contenuti ma anche gli aspetti tecnici dei vari media. I corsi includono informatica, giornalismo, comunicazione aziendale e produzione radiofonica.

La Società svizzera di scienze della comunicazione e dei media fornisce informazioni sui corsi di giornalismo e di comunicazione organizzativa offerti nelle scuole universitarie svizzere e sugli sbocchi possibili dopo i vari percorsi di studio: sgkm.ch.

Requisiti

Per studiare giornalismo, comunicazione organizzativa o ingegneria dei media è necessario avere ottime competenze redazionali, buone capacità analitiche e un interesse per la tecnologia dell'informazione. Sono richieste anche qualità come flessibilità, spirito di innovazione e resistenza allo stress.

In alcune scuole universitarie il numero di posti è limitato e l'ammissione può avvenire su dossier o tramite un test attitudinale a pagamento.

Formazione in giornalismo

Il percorso per diventare giornalista non è lo stesso ovunque. Nella Svizzera italiana esiste il  Corso di giornalismo, per il quale gli studi universitari sono una base interessante ma non indispensabile. Nella Svizzera francese è possibile seguire una formazione universitaria oppure svolgere uno stage in una redazione frequentando i corsi al CFJM (Centro di formazione al giornalismo e ai media). Nella Svizzera tedesca i percorsi verso questa professione sono molteplici. Per maggiori informazioni sulla professione di giornalista consultate le schede che descrivono la professione e la formazione sul nostro sito web.

Temi di ricerca

Esempi di temi di ricerca nel campo del giornalismo e della comunicazione organizzativa:

  • le sfide della digitalizzazione e le sue conseguenze per la gestione strategica della comunicazione organizzativa;
  • utenti e interfacce;
  • il giornalismo e le nuove pratiche su Internet;
  • ruolo delle strategie di comunicazione e del discorso dei media durante la diffusione del COVID-19.

Ammissione, iscrizione e inizio degli studi

Informazioni sulle condizioni d’ammissione nei diversi tipi di scuola universitaria nonché sulle modalità d’iscrizione e sull’inizio degli studi sono disponibili nelle pagine della sezione Ammissione, iscrizione.

Offerte di studio

Scuole universitarie professionali

Fachhochschule Graubünden (FHGR)

Haute école spécialisée de Suisse occidentale (HES-SO)

Haute école d'ingénierie et de gestion du canton de Vaud HEIG-VD

Zürcher Fachhochschule (ZFH)

Hochschule für Wirtschaft HWZ

Fachhochschule Kalaidos (FH KAL)

Departement Wirtschaft


Università

Settori d’attività

Le persone laureate in giornalismo o in comunicazione organizzativa sono attive nel campo del giornalismo (stampa e/o online, radio, televisione, uffici stampa) o in quello delle relazioni pubbliche e della comunicazione aziendale. Il percorso di studi in ingegneria dei media apre la strada verso professioni del settore digitale, che sia in un'agenzia, in un'azienda o come liberi professionisti.

Informazioni sulle attività, la formazione e le prospettive professionali dei giornalisti e degli ingegneri dei media:

Formazione continua



orientamento.ch