?global_aria_skip_link_title?

Ingegneria civile

Nell’ingegneria civile l’attenzione è rivolta ad opere edilizie quali edifici industriali, gallerie, ponti, sistemi portanti nel settore edile, autostrade, dighe e impianti di depurazione.

Area di competenza

Ingegneria civile
Ingegneria civile, © Fotolia

L’ingegneria civile si occupa di pianificazione, progettazione, costruzione e creazione di opere edilizie. Anche la ristrutturazione, la manutenzione o la riconversione di edifici già esistenti assumono grande importanza in questo settore. La costruzione, i sistemi di trasporto, la costruzione di mura di fondazione, l'ingegneria idraulica, i materiali e la geotecnica rappresentano dei sotto-settori.

Ingegneria civile

Ingegneria civile, © Fotolia

Studi

È possibile studiare ingegneria civile sia nelle scuole politecniche federali sia presso le scuole universitarie professionali (SUP). Per intraprendere gli studi in ingegneria civile occorre possedere nozioni di scienze, matematica, fisica e geologia. Nel programma di studio figurano anche materie come l'idraulica, l'idrologia, la statica strutturale, i materiali, l'edilizia, la geotecnica, i metodi di costruzione, il diritto edilizio e l'ingegneria idraulica. Le possibilità di specializzazione sono numerose a seconda della scuola universitaria scelta. Le conoscenze sono trasmesse sotto forma di corsi, esercizi e progetti pratici.

Requisiti

Chi desidera studiare ingegneria civile deve nutrire interesse per i contesti matematici e scientifici. La matematica e la meccanica tecnica rappresentano il pilastro delle conoscenze nell’ingegneria civile. È altrettanto importante possedere un’apertura mentale nei confronti di tematiche legate all’ambiente, all’economia e alla socialità.

Differenze fra università e scuole universitarie professionali

Al Politecnico, non sono richieste conoscenze specifiche per il ciclo di studi. Per lavorare come ingegnere o ingegnera civile è necessario conseguire un master.

Studiare presso una scuola universitaria professionale esige conoscenze preliminari specifiche in ambito edile. Dopo il liceo, chi desidera proseguire gli studi in una scuola universitaria professionale deve poter dimostrare di aver svolto uno stage di un anno in questo settore. Il bachelor abilita all'esercizio di una professione e chi ottiene una laurea con buoni voti può anche decidere di seguire un curricolo di studio master.

Attività di ricerca

Nel campo dell'ingegneria civile gli ambiti di ricerca sono vari. Tra i temi trattati vi sono ad esempio l’evoluzione del materiale da costruzione oppure lo sviluppo iniziale o ulteriore di metodi di costruzione.

Ammissione, iscrizione e inizio degli studi

Trovate informazioni relative all’ammissione alle varie scuole universitarie, all'iscrizione e all'inizio degli studi nella rubrica Ammissione, iscrizione.

Offerte di studio

Scuole universitarie professionali

Berner Fachhochschule BFH

Departement Architektur, Holz und Bau AHB

Fachhochschule Graubünden FHGR

Fachhochschule Nordwestschweiz FHNW

Hochschule für Architektur, Bau und Geomatik

Fachhochschule Ostschweiz FHO

Hochschule für Technik Rapperswil HSR

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)

Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD)

Haute école spécialisée de Suisse occidentale HES-SO

HES-SO Genève > Haute école du paysage, d'ingénierie et d'architecture HEPIA

Hochschule Luzern HSLU

Zürcher Fachhochschule ZFH

Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften ZHAW

Offerta congiunta delle scuole universitarie professionali svizzere

Università e politecnici

Settori d'attività

Gli ingegneri civili lavorano in diversi settori, ad esempio quello dei servizi pubblici,
dell'edilizia, della scienza e della ricerca.

Formazione continua



orientamento.ch