Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.
Ricerca

Psicomotricista (SUP)

Aggiunto a miOriento

Categorie
Settori professionali
Medicina, salute - Settore sociale, scienze sociali - Sport
Livelli di formazione
Formazione SUP, ASP, SPF o universitaria
Swissdoc
0.731.74.0

Aggiornato il 24.10.2016

Descrizione

 

Lo psicomotricista e la psicomotricista sono specialisti nella rieducazione delle persone con problemi psicomotori, ossia di interazione fra la componente psichica/emotiva e le funzioni motorie e sensoriali. Essi propongono percorsi per migliorare queste interazioni a persone di ogni età (bambini, adolescenti o adulti) normodotate o portatrici di handicap.
 

La pratica prende in considerazione le manifestazioni corporee su aspetti diversi: funzionali, espressiv, emotivii e relazionali. Sono considerati disturbi psicomotori l'iperattività, l'inibizione, l'ipotonia, la mancanza di abilità o di equilibrio, i disturbi dello schema corporeo, le difficoltà di orientamento nello spazio e nel tempo, i movimenti scoordinati, l'insufficiente tono muscolare, i disagi generati da difficoltà di comunicazione, di comportamento o di apprendimento scolastico, così come la gestione emotiva.

I loro compiti principali possono essere così descritti:
 

  • effettuare una valutazione negli ambiti psicomotorio, grafomotorio e della scelta della mano dominante, grazie ad una serie di attività tali da permettere l'osservazione delle attitudini e delle difficoltà;
  • procedere alla stesura del bilancio dopo la valutazione e il colloquio con i genitori, i docenti, i medici o altre persone di riferimento;
  • proporre un progetto terapeutico con diverse tecniche di rilassamento, di espressione plastica (disegno, pittura) o corporee (gioco con palloni, cerchi, ecc.) per aiutare le persone a sviluppare al meglio le capacità del corpo e psichiche e la loro integrazione sociale;
  • organizzare e animare le sedute terapeutiche;
  • fare prevenzione in particolare sensibilizzando i professionisti dell'infanzia ad uno sviluppo armonioso dei bambini.

Gli psicomotricisti utilizzano soprattutto il gioco come mezzo per stimolare i bambini a trovare piacere nel funzionamento del loro apparato motorio e per aiutarli a sviluppare le loro possibilità espressive attraverso il movimento, l'improvvisazione musicale e la manipolazione di oggetti diversi (palloni, corde, cerchi, foulard, ecc.).
Con gli adulti, pur essendo simili gli obiettivi da raggiungere, l'approccio è diverso: le attività terapeutiche si concentrano sulla danza creativa e sui movimenti di armonizzazione del corpo.

 

Formazione

Durata: 3 anni

Frequenza di una scuola universitaria professionale (SUP) a tempo pieno. La formazione è offerta da:

  • Haute école de travail social (HETS), sezione psicomotricità, a Ginevra; formazione modulare, alterna teoria e pratica.
  • Interkantonale Hochschule für Heilpädagogik, a Zurigo; formazione teorica e pratica.

Per i programmi di studio si consiglia di consultare le singole scuole.

Al termine della formazione, superati gli esami finali, si ottiene il titolo di
BACHELOR SUP IN TERAPIA PSICOMOTORIA

I diplomi stranieri non sono riconosciuti automaticamente. La CDPE, competente per i riconoscimenti dei titoli, richiede ai detentori di bachelor stranieri alcuni complementi di formazione da effettuare presso istituti svizzeri.

Perfezionamento

  • corsi di aggiornamento o di perfezionamento proposti da Psicomotricità svizzera o dalle sezioni cantonali o dai servizi medico-pedagogici o psico-pedagogici
  • possibilità di perfezionamento a livello accademico offerte dalle università


Altre offerte di formazione continua su:
http://www.orientamento.ch/perfezionamento

Requisiti

  • maturità liceale o diploma di docente riconosciuto dalla CDPE (Conferenza svizzera dei direttori della pubblica educazione) o altro diploma SUP
  • chi possiede una maturità professionale o maturità specializzata sociale e sanitaria può accedere alla selezione se supera l'esame passerella o l'esame svizzero di maturità o test complementari
  • la scuola può richiedere un periodo di pratica professionale nel settore (Ginevra: prescrive per tutti uno stage pratico di 12 settimane; Zurigo: 3 mesi per chi non possiede una formazione di docente)
  • procedura di selezione per tutti (a dipendenza della scuola: dossier di candidatura, esami e/o colloqui)

Le condizioni possono variare da un istituto all'altro, si consiglia quindi di volere verificare le condizioni direttamente con le scuole.

Condizioni di lavoro

L'esercizio della professione può essere soggetto ad autorizzazione; le disposizioni variano da cantone a cantone; in Ticino l'autorizzazione è prevista per chi svolge attività indipendente. Gli psicomotricisti lavorano in proprio o come dipendenti di strutture sanitarie o scolastiche, servizi medico-pedagogici o psico-pedagogici, ospedali psichiatrici, a contatto con bambini e adulti. Operano in modo autonomo, generalmente in un'ottica multidisciplinare, in collaborazione con medici, psicologi, logopedisti, insegnanti, educatori e con i genitori. Lavorano con le persone individualmente o in piccoli gruppi a dipendenza del grado di difficoltà e di bisogno. A livello scolastico primario sensibilizzano il corpo insegnante ad individuare il disturbo allo stadio primario così da poter attivare una terapia adeguata e tempestiva. Le sedute terapeutiche sono tenute in una grande sala o in una palestra; la loro durata e la loro frequenza variano secondo il caso (in genere una seduta settimanale sull'arco di parecchi mesi).

Indirizzi utili

Haute école de travail social (HETS)
Filière psychomotricité
Rue du Pré-Jérome 16
Case postale 80
1211 Ginevra 4
Tel.: 022 388 94 15
URL: http://www.hesge.ch/hets

Interkantonale Hochschule für Heilpädagogik
Shaffauserstrasse 239
8057 Zurigo 57
Tel.: 044 317 11 11
Fax: 044 317 11 10
URL: http://www.hfh.ch
Email:

Psicomotricità svizzera
Gruppo di lavoro della Svizzera italiana
c/o Michaela Jermini Lafranchi
Piazzetta Fontana 7A
6500 Bellinzona
Tel.: 091 826 36 82
Email:

Psicomotricità svizzera
Genfergasse 10
3011 Berna
Tel.: 031 301 39 80
URL: http://www.psychomotorik-schweiz.ch
Email:

Ulteriori informazioni

Attitudini richieste

  • Attitudini pedagogiche
  • Buona coordinazione motoria
  • Senso del ritmo e della musica
  • Desiderio di soccorrere e di aiutare gli altri
  • Capacità di ascolto e comprensione dell'altro
  • Facilità di contatto
  • Tolleranza e rispetto dell'altro
  • Capacità di analisi

Interessi

  • Bambini
  • Salute, medicina
  • Sociale, educazione e insegnamento

orientamento.ch