Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.
#
Ricerca

Ingegnere del traffico / Ingegnera del traffico

Aggiunto a miOriento

Categorie
Settori professionali
Trasporti, logistica, veicoli
Livelli di formazione
Formazione SUP, ASP, SPF o universitaria
Swissdoc
0.410.16.0 - 0.410.21.0

Aggiornato il 17.11.2016

Descrizione

L'ingegnere e l'ingegnera del traffico studiano ed elaborano vari progetti legati alla mobilità delle persone e delle merci. Con l'aiuto di dati statistici, previsioni e simulazioni, ricercano soluzioni funzionali, economiche, rispettose dell'ambiente, conformi alle norme di sicurezza e accettate dalla popolazione.

I compiti dell’ingegnere e dell’ingegnera del traffico coprono un vasto spettro di attività, che possono essere suddivise nelle seguenti due macroaree:

pianificazione e tecnica dei trasporti

  • organizzazione di rilevamenti e indagini sul traffico individuale motorizzato, sul trasporto pubblico e sulla mobilità lenta (pedoni e ciclisti) e realizzazione di analisi di tipo statistico;
  • elaborazione di piani del traffico e dei trasporti su diverse scale territoriali (nazionale, cantonale, regionale e/o comunale);
  • pianificazione dell’offerta e della domanda futura di spostamenti con l’ausilio di modelli di traffico (macrosimulazione, mesosimulazione, microsimulazione);
  • esecuzione di verifiche di impatto ambientale delle infrastrutture;
  • calcolo della sostenibilità economica di interventi infrastrutturali e gestionali sulle reti di trasporto;
  • ottimizzazione delle reti di trasporto mediante tecnologie informatiche;
  • pianificazione delle linee di trasporto pubblico (linee, fermate, orari, coincidenze, tariffe);
  • stesura di piani di mobilità settoriali (es. piani di mobilità scolastica, piani di mobilità aziendale, piani della mobilità ciclistica, piani della sosta);

concezione e gestione delle infrastrutture di trasporto

  • elaborazione di interventi di sistemazione di tratti stradali e di intersezioni esistenti;
  • sviluppo di elementi di moderazione del traffico;
  • progettazione di impianti semaforici;
  • studio delle funzionalità di aree di parcheggio, stazioni e fermate del trasporto pubblico, terminali di trasporto;
  • controllo della realizzazione degli interventi in fase di cantiere;
  • analisi dell’incidentalità e studio di soluzioni per la messa in sicurezza.

Le attività dell’ingegnere e dell’ingegnera del traffico presentano una spiccata interazione con l’area dell’ingegneria civile (progettazione strutturale, gestione dei cantieri) e con l’area dell’ingegneria ambientale (inquinamento atmosferico, acustico e consumo di suolo legato alle infrastrutture di traporto e al loro utilizzo), nonché con gli ambiti economici, pianificatori e sociali.

Formazione

Non esiste una formazione di base specifica per diventare ingegnere e ingegnera del traffico, si tratta di una specializzazione. Nozioni di base nel campo dei trasporti vengono fornite in determinati corsi a livello di bachelor of science (3 anni) nelle scuole politecniche federali (es. ingegneria civile) e nelle università (es. geografia). A livello bachelor sono attivi corsi nell’ambito del traffico in alcune scuole universitarie professionali, tra le quali si segnalano:

- bachelor in pianificazione territoriale presso la FHO;

- bachelor in sistemi di trasporto presso la FZH.

Corsi e approfondimenti più estesi, in particolare nell’ambito della pianificazione e tecnica del traffico, sono presenti in diversi corsi a livello di master of science (2 anni successivi ai corsi bachelor) nelle scuole politecniche federali, in particolare:

- master in sviluppo territoriale e sistemi infrastrutturali a Zurigo;

- master in ingegneria civile, con la specializzazione trasporti e mobilità a Losanna rispettivamente sistemi di trasporto a Zurigo.

Dopo un adeguato periodo pratico nel settore del traffico (dopo 3 anni per i titolari di un bachelor SUP/U/ETH area trasporti; dopo 10 anni per i titolari di un bachelor SUP/U/ETH in altri campi e per altri diplomati in professioni tecniche; nessuna richiesta di anni di pratica per i titolari di un master SUP/U/ETH area trasporti; dopo 6 anni per i titolari di un master SUP/U/ETH in altri campi), è possibile chiedere l’adesione all'Associazione svizzera degli ingegneri ed esperti del traffico (SVI), la quale autorizza i suoi membri a portare il titolo di

INGEGNERE DEL TRAFFICO SVI o

INGEGNERA DEL TRAFFICO SVI

Perfezionamento

  • formazione continua offerti dalle scuole politecniche federali, dalle università e dalle SUP;
  • conferenze di lavoro o possibilità di partecipare a programmi di ricerca (sicurezza stradale, politica dei trasporti, modelli di traffico, economia dei trasporti, nuove tecnologie) offerti dall'Associazione svizzera degli ingegneri ed esperti del traffico (SVI) o da altre istituzioni (vedi anche http://www.iifm.ch);
  • formazioni accademiche post-grado quali per esempio: MAS ETHZ in Future Transport Systems; DAS ETHZ in ingegneria del traffico; MAS HES-SO in ingegneria del traffico;
  • dottorato.

Altre offerte di formazione continua su:
http://www.orientamento.ch/perfezionamento

Requisiti

  • bechelor of science in ingegneria civile o titolo equivalente

Condizioni di lavoro

Gli ingegneri del traffico lavorano presso studi d'ingegneria, imprese di costruzione, amministrazioni pubbliche, istituti d'insegnamento tecnico e di ricerca scientifica.
La loro attività si svolge in parte anche sui cantieri dove dirigono i lavori e ne controllano l'evoluzione (misurazioni di livelli sonori, censimento, controlli, ecc.).
La gestione efficiente del traffico richiede la collaborazione di numerose figure professionali , per questo motivo gli ingegneri del traffico lavorano in stretto contatto con altri esperti attivi nei settori dell' ambiente, del genio civile, dell'economia, delle scienze sociali.

Indirizzi utili

Associazione svizzera ingegneri ed esperti del traffico (SVI)
Vadianstrasse 37
9000 S. Gallo
Tel.: 071 222 46 46
URL: http://www.svi.ch
Email:

Associazione svizzera ingegneri ed esperti del traffico (SVI)
Per la Svizzera italiana: Luca Vinci
Studio d’ingegneria Bonalumi e Ferrari SA
Via Campagna 2.1
6512 Giubiasco
Tel.: 091 850 60 80
Email:

Ordine degli ingegneri e architetti del Canton Ticino (OTIA)
Via Lugano 23
6500 Bellinzona
Tel.: 091 825 55 56
URL: http://www.otia.ch
Email:

Ulteriori informazioni

Attitudini richieste

  • Capacità d'adattamento all'evoluzione tecnologica
  • Attitudine a lavorare in gruppo
  • Capacità di analisi
  • Attitudine a negoziare
  • Attitudine per la matematica e le scienze
  • Senso della comunicazione
  • Spirito decisionale

Interessi

  • Studio, sviluppo e ricerca
  • Trasporti, viaggi, spostamenti