Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Lavorare nelle associazioni

Le associazioni rappresentano gli interessi dei loro membri, di terzi oppure si prodigano per una determinata questione. I propri interessi e valori svolgono un ruolo decisivo per la collaborazione in un’associazione.

Settori d'attività

Le associazioni economiche, scientifiche e di categoria, le associazioni culturali e sportive, le organizzazioni sociali e di beneficenza nonché i partiti politici e i sindacati lavorano in ambito non commerciale e rappresentano gli interessi dei loro membri, di terzi (ad es. persone svantaggiate) oppure le organizzazioni si impegnano a favore di una determinata causa (ad es. Pro Helvetia, che promuove le creazioni artistiche provenienti dalla Svizzera). Le organizzazioni si differenziano le une dalle altre: un’associazione sportiva è orientata e strutturata diversamente rispetto a un ente assistenziale, un’associazione dei datori di lavoro diversamente da un sindacato, la società sclerosi multipla diversamente dall’Heimatschutz Svizzera. Oltre allo scopo che persegue, sono determinanti anche le dimensioni di un’associazione. Queste dipendono solitamente dal numero di membri e dal budget. Le associazioni vengono finanziate con i contributi dei membri o con donazioni. Le organizzazioni ricevono sovvenzioni pubbliche e si differenziano anche nella forma giuridica. La maggior parte delle associazioni sono società, ma ci sono anche fondazioni o cooperative.

Prime esperienze già durante gli studi

In caso di interesse al campo professionale delle associazioni, si consiglia di raccogliere esperienze in questo ambito già prima o durante gli studi al fine di conoscerne le peculiarità, ad esempio nell’ambito di un volontariato. Quest’ultimo consente di farsi un’idea delle
strutture, degli svolgimenti, della formazione dell’opinione e delle relazioni pubbliche in un’organizzazione del genere. I propri interessi o valori svolgono spesso un ruolo decisivo per la collaborazione in un’associazione, assumendo quasi più peso della formazione seguita. L’iniziativa e l’autonomia, una rapida facoltà di comprensione, una mente analitica, l’abilità a concentrarsi sull’essenziale, le capacità interpersonali, la forza di persuasione, l’abilità nel trattare, la perseveranza e la resistenza sono caratteristiche importanti.

Gestione di un segretariato

Per lo scambio di esperienze e la preparazione alla formazione dell’opinione, di regola le associazioni hanno commissioni e gruppi di lavoro in cui sono attivi i membri. Solitamente il segretariato pianifica, svolge, verbalizza e valuta queste riunioni. Le attività principali di una
segreteria generale o di un segretariato consistono nel riconoscere e valutare gli sviluppi e le tendenze, sostenere la formazione di opinioni e giungere a un consenso. A tal fine gli impiegati ricevono anche spunti dai membri oppure chiedono l’opinione delle organizzazioni
subordinate. Elaborano linee guida, strutture e piani. In tale contesto le associazioni economiche e di categoria si basano anche molto sulle conoscenze specialistiche delle aziende e dei membri. A titolo di paragone, i segretariati contano solo poche persone. Solitamente comprendono uno o più dirigenti e una segreteria. Il segretariato fornisce anche informazioni ai membri mediante sito web, newsletter e riviste dell’associazione. Organizza convegni, congressi, seminari e assemblee dei membri. Ai membri vengono offerte anche consulenza e formazioni continue.

Comunicazione: relazioni pubbliche e lobbismo

Quando l’opinione dell’associazione è stata definita, deve essere comunicata verso l’esterno. Oltre al lavoro nell’organizzazione stessa, le relazioni pubbliche occupano un posto di rilievo. Una comunicazione consapevole, pianificata e continua dell’opinione dell’associazione, di slogan o raccomandazioni di voto deve destare l’attenzione nella popolazione e tra i decisori politici. L’obiettivo delle relazioni pubbliche è di promuovere la comprensione e la fiducia nei confronti dell’organizzazione e a favore degli interessi della stessa. Nelle relazioni pubbliche è pertanto un vantaggio disporre di esperienze professionali o di un perfezionamento nei settori dei media e del giornalismo.

Marketing: raccolta di fondi

In tempi di scarsità di fondi pubblici e privati, le associazioni si trovano in una fase di trasformazione: sempre più organizzazioni e servizi pubblici necessitano di mezzi finanziari supplementari per poter pagare i progetti. La raccolta di fondi rappresenta pertanto un tema centrale. L’attività del/della fundraiser prevede, oltre alla raccolta professionale di donazioni, anche la domanda di mezzi materiali e l’acquisizione di risorse umane. Le richieste dirette e la forza di persuadere persone e organizzazioni per strada, lettera e telefono e in occasione di eventi fanno parte del lavoro quotidiano. Ma la raccolta di fondi non è ovunque uguale poiché dipende dall’organizzazione per cui si lavora. Può essere più facile, ad esempio, raccogliere fondi per bambini malati di cancro piuttosto che chiedere soldi per un nuovo centro di allenamento di un’associazione sportiva.

Elevata tolleranza alla frustrazione

Il lavoro nell’ambito del marketing e della comunicazione con i membri richiede una rapida capacità di comprensione, creatività, eloquenza, socievolezza e sicurezza di se stessi, ma anche un’elevata tolleranza alla frustrazione. È raro che in un’associazione i successi arrivino
velocemente. In seguito all’affiliazione volontaria e alla gestione dei membri è inoltre necessario un ampio consenso. Ciò distingue l’amministrazione di un’associazione da un’azienda a scopo di lucro. Per ottenere un consenso occorre solitamente un intenso lavoro di
persuasione. I collaboratori devono pertanto dimostrare perseveranza e capacità di resistenza. È bello riuscire a convincere qualcuno, ma se le proprie argomentazioni non bastano, sia in occasione di votazioni interne o per es. nella raccolta di fondi, bisogna saper sopportare la
frustrazione. I dirigenti devono inoltre accettare il fatto che il consiglio di direzione (solitamente un corpo della milizia) o l’assemblea dei membri siano più in alto di loro nell’organigramma contribuendo in modo importante all’organizzazione.

Professioni, funzioni

Qui di seguito è presente una serie di collegamenti a schede informative su varie professioni inerenti a questo settore. Alcune di esse sono disponibili in italiano, altre solo in lingua tedesca o francese.



orientamento.ch