Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Lavorare nel diritto e nell'avvocatura

Il diritto e l'avvocatura sono campi professionali riservati ai laureati in giurisprudenza. Oltre la metà di tutti gli studenti di legge lavora dopo gli studi come avvocato in uno studio legale o in svariate funzioni nel tribunale.

Settori d’attività

Rappresentare gli interessi giuridici nell’avvocatura

L’avvocato e l’avvocata rappresentano gli interessi dei loro clienti in sede giudiziaria o extra giudiziaria, ad es. negoziando contratti o come consulenti in questioni giuridiche. Un caso di divorzio, un licenziamento senza preavviso, la regolamentazione della vendita di una società, la guida in stato di ebbrezza o la difesa di un ladro sono esempi tipici di casi di cui si occupano spesso. Solo dopo aver ottenuto il certificato di avvocato/avvocata, i giuristi possono rappresentare le persone in tribunale. Per essere ammessi all’esame di capacità bisogna aver svolto un praticantato in tribunale o in uno studio legale di almeno un anno, a seconda del cantone in cui si tiene l’esame.

Specializzazione in determinati campi del diritto

Gli avvocati e le avvocate si specializzano solitamente in alcuni di questi campi: diritto penale, diritto della circolazione stradale, diritto edilizio, diritto tributario, diritto degli stranieri, diritto previdenziale, diritto di famiglia, diritto successorio, diritto contrattuale, diritto della responsabilità civile, diritto assicurativo o diritto bancario. Gli avvocati e le avvocate non rappresentano solo i loro mandanti in tribunale, ma dialogano anche con i clienti, scrivono lettere, redigono querele, elaborano contratti, contattano le autorità o altri avvocati e chiariscono questioni giuridiche nelle biblioteche specializzate e sempre più spesso anche tramite banche dati online. Si informano sulla solvibilità dei debitori, analizzano bilanci, presentano domande di esecuzione e discutono in merito a un accordo con la controparte. Gli avvocati e le avvocate lavorano in uffici singoli, in studi legali associati o in strutture più grandi.

Attività variegata e spesso frenetica

Oltre alle conoscenze basilari dei testi di legge e alla vasta letteratura specialistica, l’attività dell’avvocatura richiede la capacità di lavorare in modo efficace e speditivo, una buona capacità espressiva, facilità nel relazionarsi con gli altri e una grande flessibilità quando le richieste dei mandanti esigono un intervento immediato. Gli avvocati e le avvocate con uno studio legale proprio sono anche commercianti. Infatti, devono fare in modo di avere abbastanza clienti e li consiglia e rappresenta nei più svariati ambiti della vita. Capita spesso di dover lavorare sotto pressione poiché i clienti si presentano all’ultimo momento con i loro problemi. L’attività dell’avvocatura è pertanto sempre molto variegata e spesso frenetica. Vi sono anche sempre più avvocati liberi professionisti che offrono unicamente consulenza senza rappresentare i loro clienti in tribunale. Lavorano ad esempio per tre o quattro società ed esercitano la funzione che svolge solitamente il servizio giuridico di una ditta.

Decidere sui casi giuridici in tribunale

Presso i tribunali i giuristi svolgono diverse mansioni. I giudici cercano, attraverso dibattimenti o processi, soluzioni nei conflitti tra aziende o privati, ma si occupano anche di casi penali o riguardanti altri settori del diritto. I cancellieri del tribunale assistono i giudici sia nella trascrizione dei dibattimenti (protocollo), sia nel lavoro giuridico di preparazione e di motivazione delle sentenze. Per lo Stato lavorano inoltre procuratori pubblici, che hanno il compito di svolgere l'aattività istruttoria e interrogare l’imputato e i testimoni. Richiedono inoltre la custodia cautelare o sostengono l’accusa. Nei casi meno gravi il pubblico ministero può anche emanare decisioni.

Una funzione politica

L’attività del giudice consiste principalmente nello studio di atti, nell’elaborare relazioni e motivazioni delle sentenze e gestire le udienze. La carica di giudice richiede grande discrezione, obiettività e indipendenza dagli interessi delle parti in causa. Nella maggior parte dei casi si tratta di una funzione politica. La sola esperienza professionale in campi giuridici non è sufficiente per poter lavorare come giudice. La persona in questione deve infatti essere proposta da un partito politico e poi scelta. In linea di massima ogni partito politico ha diritto a un numero di seggi di giudice equivalente al numero di voti ottenuti. È pertanto necessario impegnarsi attivamente per un partito. In compenso, i giudici scelti devono versare contributi annuali al partito politico. Spesso i futuri giudici lavorano dapprima come cancellieri del tribunale. Dopo aver studiato gli atti, scrivono proposte di decisione e le sottopongono ai giudici. Ogni giudice apporta le proprie osservazioni, correzioni o modifiche. Il risultato ottenuto insieme porta infine alla decisione che verrà presentata alle parti coinvolte.

Autorità giudiziarie specializzate

A seconda del cantone e del luogo, diverse autorità giudiziarie si occupano di problemi giuridici. I casi penali, ad esempio, vengono trattati innanzitutto presso il tribunale distrettuale (o pretura). Se l’accusa o la difesa non sono d’accordo con il verdetto, possono portare il caso all’istanza giudiziaria immediatamente superiore (tribunale cantonale) e, a seconda dei casi, fino al tribunale federale. In caso di invalidità, il tribunale cantonale delle assicurazioni sociali decide in merito alle rendite richieste. I cantoni grandi hanno inoltre tribunali specializzati quali ad esempio il tribunale commerciale, che regola le controversie tra le aziende, o il tribunale per i minorenni, in cui l’assistenza ha la stessa importanza del provvedimento prettamente giudiziario. A livello federale, oltre al tribunale federale vi sono altri tribunali speciali quali il tribunale penale federale o il tribunale delle assicurazioni.

Professioni, funzioni

Qui di seguito è presente una serie di collegamenti a schede informative su varie professioni inerenti a questo settore. Alcune di esse sono disponibili in italiano, altre solo in lingua tedesca o francese.



orientamento.ch