Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Scienze forensi: sbocchi professionali

Criminalisti e criminaliste fanno luce sugli atti criminali utilizzando metodi scientifici e tecnici. Criminologi e criminologhe si occupano invece degli aspetti sociali della criminalità: analizzano ad esempio i diversi tipi di reato, le sanzioni penali, la personalità degli autori ma anche l'impatto sulle vittime.

Campi d’attività

I criminalisti e le criminaliste lavorano presso i reparti scientifici o tecnici della polizia, come pure presso le autorità inquirenti; a volte possono anche essere attivi nel settore privato in assicurazioni o banche.

Criminalistica

I criminalisti e le criminaliste attivi nei reparti scientifici della polizia impiegano, nel corso delle indagini, metodi scientifici e tecnici per determinare se è stato commesso un atto criminale. Contribuiscono ad identificare gli autori del reato e a chiarire come si sono svolti i fatti: un notevole interesse per le scienze naturali e per la tecnica così come una spiccata capacità di analisi e di osservazione sono requisiti indispensabili. Altri presupposti per svolgere la professione sono integrità personale, resistenza, doti organizzative e di comando.
Il loro lavoro quotidiano è meno spettacolare di quello proposto dai telefilm polizieschi e consiste piuttosto in ricerche minuziose, lunghe e difficili. Sulla scrivania dei criminalisti troviamo contratti, testamenti, lettere anonime e documenti di identità la cui autenticità deve essere provata. Alcune falsificazioni balzano subito all'occhio esperto dei criminalisti; per altri casi, invece, è necessario l'impiego di tutta una serie di strumenti tecnici come microscopi, scanner, ecc. Accanto al lavoro in ufficio i criminalisti sono anche chiamati sul luogo di un delitto - ad esempio un furto con scasso - o di un incidente per rilevare tracce, le quali possono essere di natura organica come saliva, sangue e altri liquidi corporei, ma anche impronte digitali, di piedi o di orecchie. A seconda della fattispecie, i criminalisti possono pure considerare tracce di veicoli a motore come frammenti di vernice, schegge di vetro o segni lasciati da pneumatici. Tutto il materiale raccolto viene poi analizzato in laboratorio utilizzando diversi metodi, e una documentazione fotografica viene allestita. Con l'ausilio di banche dati i criminalisti cercano e comparano informazioni su casi simili, verificando la registrazione di un determinato modo di operare o di un possibile autore del reato. L'analisi del DNA è sempre più importante per la risoluzione di un caso criminale in quanto permette spesso una chiara identificazione del colpevole.
I laureati in scienze forensi all'università di Losanna sono all'incirca così impiegati: il 40% lavora presso i servizi scientifici e tecnici della polizia, il 20% presso la pubblica amministrazione e le autorità inquirenti, e il 40% nel settore privato presso assicurazioni, banche, ecc. A seconda dei master e delle specializzazioni acquisiti, i criminalisti possono operare in particolari laboratori, ma anche presso le autorità federali, come ad esempio la polizia federale. Un altro campo di attività importante è rappresentato dalla lotta alla criminalità economica.

Criminologia

I criminologi e le criminologhe si occupano degli aspetti sociali e penali che stanno dietro ad un crimine: studiano il crimine stesso e la personalità di chi lo compie, le tematiche legate all'esecuzione della pena, i diversi tipi di criminalità (giovanile, economica, ecc.), le differenti forme di violenza, le infrazioni penali al codice stradale, ecc. Ma si interessano anche delle vittime di reati: questo settore della criminologia è chiamato vittimologia. In Svizzera la criminologia non è un indirizzo di studio a sé stante, ma piuttosto un approfondimento - come materia secondaria o anche studio Master (a seconda delle università) - di scienze sociali quali il diritto, la psicologia e la sociologia. I criminologi si troveranno quindi ad operare in una di queste discipline principali, ad esempio come esperti nell'elaborazione di strategie e leggi in materia di criminalità (diritto), consulenti delle vittime di reati (psicologia), ricercatori nel campo della criminalità giovanile o delle statistiche sui delitti commessi (sociologia).

Professioni, funzioni

Qui di seguito è presente una serie di collegamenti a schede informative su varie professioni alle quali si può accedere dopo lo studio in questo settore. Alcune di esse sono disponibili in italiano, altre solo in lingua tedesca o francese.



orientamento.ch