Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.
#
Ricerca

Conservatore-restauratore SUP / Conservatrice-restauratrice SUP

Aggiunto a miOriento

Categorie
Settori professionali
Arte applicata, arte, musica
Livelli di formazione
Formazione SUP, ASP, SPF o universitaria
Swissdoc
0.827.4.0

Aggiornato il 12.11.2015

Descrizione

Il conservatore-restauratore e la conservatrice-restauratrice operano al fine di assicurare la conservazione dei beni culturali preservandone l'autenticità materiale e la complessità espressiva, consentendone la trasmissione alle generazioni future. Il lavoro viene svolto a contatto con manufatti unici e originali, che testimoniano valori ideali, etici, religiosi, artistici, storici o sociali quali: sculture, dipinti, affreschi, opere grafiche, incisioni, oggetti contemporanei e storici (archeologia, etnografia), tessili, opere di arte monumentale e architettonica, ecc.
 

Possono essere specializzati su tecniche e matieriali differenti: dipinti, affreschi, opere grafiche, incisioni, oggetti contemporanei e storici (archeologia, etnografia), tessili, opere di arte monumentale e architettonica, ecc.
I conservatori-restauratori devono agire con un forte senso di responsabilità e di etica professionale.
 

Le loro principali attività possono essere così descritte:
 

  • elaborare un rapporto dettagliato sull'origine e la storia dell'oggetto da restaurare, sullo stato di conservazione e sulle possibilità di restauro (allestimento della documentazione fotografica ecc.);
  • effettuare analisi approfondite per fornire indicazioni indispensabili sulla composizione dell'oggetto e su eventuali restauri già eseguiti; se necessario, far capo a specialisti in chimica o in fisica per applicare tecniche particolari (raggi X, ultravioletti, luce radente, spettrometria, ecc.); essere in grado di analizzare e interpretare i rapporti degli specialisti;
  • preparare l'intervento di restauro in base alle conoscenze dei materiali di cui sono composti gli oggetti da restaurare e al loro stato di conservazione;
  • procedere all'operazione di restauro vera e propria (pulitura meccanica o chimica, fissaggi, consolidamenti, stuccature e integrazioni pittoriche);
  • allestire un rapporto sull'intervento di restauro, comprendente schizzi, fotografie e la descrizione dei procedimenti e dei materiali usati.

Formazione

Durata: 5 anni (3 anni bachelor + 2 anni master)

La formazione in conservazione e restauro in Svizzera viene offerta con un curricolo comune che prevede un bachelor seguito da un master di specializzazione. Nei primi due anni del bachelor tutte le scuole si attengono ad un unico programma, mentre il terzo anno è dedicato ad un primo approfondimento e lo studente seguirà i corsi presso la scuola responsabile. Il master verrà svolto presso la scuola competente per settore di interesse.
In Ticino la formazione universitaria si svolge presso il Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI nel campus di Trevano. Il corso di laurea offre la specializzazione in dipinti murali, stucchi e affreschi.
Nel curricolo didattico viene data pari importanza alle materie scientifiche (fondamentali per conoscere proprietà fisiche e chimiche dei materiali e i loro fenomeni di degrado) e alle materie umanistiche, alle materie teoriche e alla pratica di cantiere o di laboratorio. Il programma è completato da stages, viaggi di studio e da visite a laboratori e musei.

Al termine della formazione, superati gli esami finali, si ottiene il titolo di
MASTER OF ARTS IN CONSERVAZIONE E RESTAURO

Solamente il Master in conservazione e restauro permette di svolgere in modo autonomo la professione di conservatore-restauratore e di conservatrice-restauratrice.

Perfezionamento

  • stage presso l'Istituto svizzero per lo studio dell'arte a Zurigo, musei nazionali e regionali;
  • formazione, perfezionamento e stages all'estero (Italia, Francia, Germania) per allargare l'orizzonte professionale ed approfondire le tecniche conosciute;
  • corsi di aggiornamento offerti dall'Associazione SKR/SCR.

Altre offerte di formazione continua su:
http://www.orientamento.ch/perfezionamento

Requisiti

  • maturità professionale, indirizzo creazione e arte, o tecnica, architettura e scienze della vita, in una professione affine all’indirizzo di studio o maturità della scuola cantonale d’arte o di un liceo artistico italiano di cinque anni;
  • maturità liceale o altre maturità professionali con complemento pratico-formativo (anno di pratica in una professione affine oppure anno preparatorio presso una scuola d’arte svizzera, per es. corso propedeutico CSIA);
  • superamento di una prova attitudinale.

Per i candidati di età superiore ai 25 anni e per i titolari di altri diplomi la Direzione del Dipartimento valuta l’ammissione alla prova attitudinale.

Condizioni di lavoro

I conservatori-restauratori e le conservatrici-restauratrici collaborano con un'équipe pluridisciplinare comprendente storici dell'arte, architetti, archeologi, conservatori di musei e altri specialisti (chimici, fisici, ecc.). Lavorano in laboratori di ricerca attrezzati per la chimica, la fisica, la fotografia, in laboratori sperimentali, in laboratori di restauro, in musei o direttamente sui cantieri di restauro.
Nel cantone Ticino una sessantina di restauratori sono iscritti all' "Associazione svizzera di conservazione e restauro" SKR/SCR. Molti di loro sono specializzati nel restauro murale. Sono ammessi all'associazione i candidati in possesso di una formazione di livello universitario riconosciuta dagli organismi internazionali (E.C.C.O. e ENCoRE).

Indirizzi utili

Abegg-Stiftung
Werner Abeggstrasse 67
3132 Riggisberg
Tel.: 031 808 12 01
URL: http://www.abegg-stiftung.ch
Email:

Berner Fachhochschule
Hochschule für Gestaltung Bern - Fachbereich Konservierung und Restaurierung
Fellerstrasse 11
3027 Berna 27
Tel.: 031 848 38 78
Fax: 031 848 38 81
URL: http://www.hkb.bfh.ch/
Email:

Haute école Arc Conservation-restauration
Campus Arc 2
Espace de l'Europe 11
2000 Neuchâtel
Tel.: 032 930 19 19
URL: http://www.he-arc.ch

SUPSI Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana
Dipartimento Ambiente Costruzioni e Design (DACD)
Campus Trevano
6952 Canobbio
Tel.: 058 666 63 00
URL: http://www.supsi.ch/dacd
Email:

Ulteriori informazioni

Attitudini richieste

  • Senso di osservazione
  • Capacità di sintesi
  • Abilità manuale
  • Accuratezza e precisione
  • Spirito metodico
  • Capacità di concentrazione
  • Facilità redazionale

Interessi

  • Arte, creazione artistica, letteratura
  • Tessili e moda
  • Cuoio, carta e cartone, materie sintetiche