Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.
#
Ricerca

Apicoltore / Apicoltrice

Aggiunto a miOriento

Categorie
Settori professionali
Agricoltura, orticultura, selvicoltura, animali, natura
Livelli di formazione
Altra formazione
Swissdoc
0.140.13.0

Aggiornato il 23.11.2016

Descrizione

L'apicoltore e l'apicoltrice allevano le api per produrre miele o altri prodotti dell'alveare e per commercializzarli. Si occupano di tutte le attività inerenti l'apicoltura: impianto e manutenzione dell'apiario con le relative arnie popolate, controllo dello sviluppo dei popoli e del loro stato sanitario, aggiunta dei melari nel periodo delle fioriture e estrazione del miele.
 

Al Sud delle Alpi si produce miele di robinia (o acacia), di castagno, di castagno-tiglio e, in alta montagna, di rododendro. La produzione di altri prodotti - polline, pappa reale, propoli - richiede tecniche particolari, scarsamente usate dalla nostra apicoltura.

Le loro principali attività possono essere così descritte:

preparazione della produzione

  • verificare lo stato delle arnie e prepararle per accogliere le famiglie di api;
  • controllare lo stato sanitario delle varie famiglie, se necessario, nutrire le api;
  • rinnovare annualmente i telai invecchiati del nido con gli appositi fogli cerei, sui quali le api costruiranno le celle;
  • controllare e prevenire la sciamatura, recuperare tempestivamente gli eventuali sciami, stimolare e controllare la deposizione della regina, in modo da avere i popoli forti al momento della fioritura;

raccolta del miele e dei suoi derivati

  • posare tempestivamente i melari e levarli al termine della fioritura; a dipendenza della posizione geografica o praticando il nomadismo, si possono avere più raccolti;
  • estrarre il miele con un'apposita centrifuga dopo aver disopercolato il favo ricoperto di cera, tramite un coltello disopercolatore o un'apposita forchetta; il tutto deve essere eseguito in un locale adibito allo scopo, pulito e assolutamente non umido;
  • filtrare il miele così estratto e metterlo in contenitori d'acciaio inox, denominati maturatori; dopo circa 15 giorni può essere messo nei contenitori per la vendita;
  • subito dopo aver tolto i mielari, praticare i trattamenti contro la varroa (acari che si riproducono rapidamente con lo sviluppo dei popoli); questi parassiti devono essere drasticamente ridotti prima dell'autunno;

manutenzione e controllo

  • controllare il nido ed eventualmente nutrire le api entro la fine di settembre per costituire le scorte invernali;
  • formare dei nuclei di riserva e provvedere alla sostituzione delle regine esaurite o difettose;
  • procedere alla manutenzione regolare di tutte le installazioni e le infrastrutture dell'apiario, alla pulizia e al rinnovo del materiale.

Formazione

La formazione non è regolamentata e riconosciuta dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI).
In Ticino, la Scuola professionale artigianale e industriale delle professioni della natura (SPAI) di Mezzana organizza annualmente un corso per apicoltori principianti e per persone che non possiedono ancora alveari e che vogliono avvicinarsi al mondo dell'apicoltura. Il corso - 5 serate di circa 2 ore nel periodo primavera/estate - è in parte teorico (50%) e in parte pratico (50%); il CPV organizza pure un corso per iniziati della durata di 13 mezze giornate, di regola il sabato mattino.
Materie del corso: introduzione generale all'apicoltura, ruolo e importanza dell'apicoltura, ape e ambiente, organizzazione delle società svizzere di apicoltura, razze di api, apiario e vari tipi di arnie, magazzino e attrezzature (costi); visita delle colonie, precauzione da prendere per le visite, osservazioni al predellino di volo, biologia/morfologia/anatomia dell'ape; ape regina, sciamatura artificiale e naturale, posa dei melari; levata dei melari, smielatura; nutrizione autunnale, saccheggio, preparazione delle famiglie all'invernamento, malattie delle api.

Al termine del corso, i partecipanti avranno acquisito delle nozioni di base, teoriche e pratiche, per gestire un piccolo alveare. Il corso non prevede il rilascio di una certificazione.

Perfezionamento

  • corsi di formazione continua, conferenze, giornate di formazione, pubblicazioni (riviste, opuscoli, libri, Internet), in cui vengono trasmesse le informazioni del Centro svizzero di ricerche apicole (Stazione di ricerca Agroscope), delle società svizzere di apicoltura e dei veterinari cantonali;
  • formazione e perfezionamento all'estero (Italia, Francia, Germania, Austria): diploma di maestria e corsi specifici (allevamento regine, analisi sensoriale del miele, aggiornamenti tecnici, ecc.);
  • corsi per ispettori degli apiari (conoscenza delle principali malattie ed epizoozie delle api e del modo per combatterle; eliminazione dei focolai di peste americana, trattamenti contro l'acaro della varroa, ecc.) organizzati dall'Ufficio del veterinario cantonale;
  • possibilità di diventare consulenti apicoli, selezionatori di regine o controllori del miele.

Altre offerte di formazione continua su:
http://www.orientamento.ch/perfezionamento

Requisiti

Ammissione ai corsi di apicoltura presso il CPV di Mezzana

  • età minima 18 anni
  • di regola domicilio nel Cantone Ticino
  • iscrizione (max 25 partecipanti)

Condizioni di lavoro

Gli apicoltori professionisti sono molto pochi: in genere l'apicoltura è un'attività esercitata a titolo amatoriale o accessorio, in quanto da sola non basta a garantire un reddito sufficiente. In Svizzera si contano circa 19'000 apicoltori. In Ticino sono attivi circa 500 apicoltori soci della Società Ticinese di Apicoltura (una decina quelli semi-professionisti). In media, ogni apicoltore possiede una quindicina di arnie: ognuna di esse produce annualmente circa 10 chili di miele.
Il lavoro degli apicoltori è a volte pesante ed esposto alle intemperie. Di solito, le arnie singole (sistema Dadant Blatt o Langstroth) e gli apiari racchiusi in appositi chalet (sistema svizzero) vengono installati fuori dalle zone abitate, nei pressi di frutteti, prati o boschi.

Indirizzi utili

Agroscope Liebefeld-Posieux (ALP)
Centre de recherches apicoles
Schwarzenburgstrasse 161
3003 Berna
Tel.: 031 323 8418
URL: http://www.alp.admin.ch

Apisuisse - Organizzazione mantello delle società svizzere di apicoltura
Segretariato
Jakob Signer-Strasse 4
9050 Appenzell
Tel.: 071 780 10 50
URL: http://www.apisuisse.ch

CPV Centro professionale del verde
SPAI Scuola professionale artigianale e industriale delle professioni della natura
Mezzana
Via San Gottardo 1
6877 Coldrerio
Tel.: 091 816 62 61
Fax: 091 816 62 69
URL: http://www.cpvmezzana.ti.ch
Email:

Società ticinese di apicoltura (STA)
Presidente: Davide Conconi
Via al Pero 16d
6852 Genestrerio
Tel.: 091 630 92 14
URL: http://www.apicoltura.ch
Email:

Ulteriori informazioni

Attitudini richieste

  • Abilità manuale
  • Calma e sangue freddo
  • Disponibilità
  • Senso di osservazione
  • Perseveranza

Interessi

  • Animali
  • Attività fisica