Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Università di Friburgo

L'Università di Friburgo è interamente bilingue (francese/tedesco). Essa pone l'essere umano al centro di tutte le sue attività e s'impegna a favore di una società che aderisca a principi etici.

L'università

Edificio principale, Università di Friburgo. © vision on wings Manfred Richter
Edificio principale, Università di Friburgo. © vision on wings Manfred Richter

Principale caratteristica linguistica e culturale dell’ateneo friburghese è il bilinguismo franco-tedesco che caratterizza le cinque facoltà. Gli studenti, infatti, hanno l’opportunità – unica in Europa occidentale – di seguire i vari corsi in francese e/o in tedesco; un percorso di studio che, a determinate condizioni, viene riconosciuto sui diplomi rilasciati dall’amministrazione con la menzione "bilingue". L'istituto cura inoltre in modo particolare il contatto diretto tra docenti e studenti.
L’Università di Friburgo è anche il centro accademico svizzero con la più alta percentuale di studenti ticinesi iscritti.

Edificio principale, Università di Friburgo. © vision on wings Manfred Richter

Edificio principale, Università di Friburgo. © vision on wings Manfred Richter

Alle cinque facoltà friburghesi (Lettere, Scienze, Economia, Scienze sociali e Teologia) si aggiungono diversi istituti interdisciplinari e centri di competenze specifiche, come l'istituto di etica e diritti umani e diritto europeo, che permette ai futuri avvocati di specializzarsi in un ambiente accademico internazionale.

Secondo le recenti statistiche, gli studenti italofoni sono soprattutto attratti dagli studi di lettere (12,54%) e da quelli in scienze economiche e sociali (9,62%), sebbene siano molto presenti anche nelle facoltà di scienze (7,84%) e di diritto (7,2%). Degni di menzione sono tuttavia anche gli studi di teologia, così come i curricoli di studio legati ai media e alle scienze della comunicazione e alla pedagogia curativa, quest’ultimo, inoltre, è un indirizzo accademico unico in Svizzera grazie ad un Master che verte – nello specifico – sulla pedagogia curativa clinica e scolastica.

L’ateneo fa inoltre parte della rete di collaborazione accademica "BeNeFri" insieme alle università di Berna e Neuchâtel. Il sodalizio, creato nel 1993, è nato con lo scopo di permettere lo sviluppo di progetti interdisciplinari e interuniversitari presso i tre centri accademici. Gli studenti dell'Università di Friburgo, pertanto, hanno la possibilità di seguire corsi a Berna e Neuchâtel senza pagare alcuna tassa supplementare.

L'ateneo in cifre

Anno di fondazione1889
Numero di studenti10'647
Studenti ticinesi931
Studenti stranieri20%
Tassa semestraleCHF 655.- / 805.- (studenti svizzeri / stranieri)

Fonti: swissuniversities, Studying in Switzerland [PDF, 1.65 MB] e Ufficio federale di statistica

Materie di studio

Anche l’Università di Friburgo ha uniformato tutti i propri corsi secondo il modello di Bologna 3+2 (maggiori informazioni sui titoli di studio rilasciati).

Per informarsi sui corsi dell'ateneo friburghese è possibile visitare pagina web dedicata all'offerta dell'ateneo friburghese a livello di Bachelor. Nella sezione dedicata alle lingue è presente una breve introduzione al bilinguismo in ambito accademico.

Diversi corsi, infatti, offrono la possibilità di seguire le lezioni sia in francese sia in tedesco, in modo da avere un Bachelor bilingue, mentre altri possono essere affrontati solo in francese o solo in tedesco. Da notare, infine, che le letterature estere (italiana e inglese, per esempio).

Dal 2015 l'ateneo ha ampliato la scelta di master, aggiungendo alla già interessante offerta il master in chimica e fisica delle materie morbide, in master in bioinformatica e biologia computazionale e il master interdisciplinare in studi sulla famiglia, l'infanzia e la gioventù. Dal 2019 sarà inoltre possibile svolgere il master in medicina.
A partire dal 2017, invece, l'università non offrirà più il bachelor in medicina dentaria: ciò permetterà tuttavia all'ateneo di accogliere un maggior numero di studenti al bachelor di medicina umana.

Per italofoni

Agevolazioni

  • Diversi professori sono ticinesi o italofoni; ciò permette agli studenti italofoni di esprimersi nella loro lingua madre durante i colloqui privati. Alcuni esercizi o test a gruppi (come ad esempio presso la facoltà di diritto) possono essere tranquillamente svolti in italiano se tutti i membri del gruppo si trovano a proprio agio con la lingua e se il professore, ovviamente, dà il proprio assenso.
  • In linea di massima, tutti gli studenti che non sono di lingua madre francese o tedesca hanno l’opportunità di utilizzare un dizionario bilingue durante gli esami.
  • Si consiglia agli studenti di indicare la propria madrelingua italiana prima dell’inizio di un esame scritto o in cima al foglio durante un esame orale. In questo modo i professori incaricati di valutare il vostro operato saranno consci delle ovvie difficoltà linguistiche dovute alla vostra situazione.

Associazioni studentesche

  • La Lepontia Friburgensis si propone l’obiettivo di organizzare "attività ricreative intese a coinvolgere gli studenti ticinesi di Friburgo, spesso oberati di studio ed oppressi dai nuovi regolamenti". Tra queste è possibile annoverare aperitivi, feste, eventi sportivi ma anche dibattiti di carattere socio-politico e visite nella vicina Berna per scoprire le istituzioni federali.
  • Gli Universitari Gaudenti Associati (UGA) si sono riuniti per la prima volta nel 1993. Oltre al calendario delle varie attività socio-ricreative organizzate durante il semestre, sul portale Internet è possibile rintracciare l’utile CartUGA (una mappa con gli indirizzi di ristoranti, bar e centri sportivi cittadini) e la divertente Luganiga, un "periodico ticinese etilicodispirazioneaulica" che raccoglie rubriche e testimonianze di vario genere.

Vita pratica

Trovare alloggio

  • I principali siti immobiliari (www.homegate.ch, www.comparis.ch, www.immoscout24.ch) offrono numerose sistemazioni, ma spesso le liste di attesa sono lunghe e i tempi si dilatano. Degni di menzione anche www.wg24.ch e www.ums.ch.
  • Alcuni portali online dedicati al mondo studentesco pubblicano quasi quotidianamente inserzioni e annunci legati al mondo immobiliare, come ad esempio www.students.ch/wohnen. Sulla pagina facebook Cerca&Trova - studenti ticinesi d'oltralpe diversi studenti ticinesi offrono appartamenti e camere durante tutto il corso dell’anno.
  • La pagina ufficiale dell’Università riporta diverse informazioni di carattere immobiliare. Anche i forum delle due associazioni ticinesi locali (Lepontia Friburgensis e UGA) offrono sistemazioni in città.
  • Friburgo propone diverse sistemazioni in case per studenti, dove i residenti spesso condividono servizi e cucina. I prezzi sono piuttosto contenuti, tra i 280 e i 1000 franchi. È consigliabile annunciarsi diversi mesi prima dell’inizio dei corsi e tenere d’occhio i diversi siti; molto spesso, infatti, tutte le camere sono occupate e solo verso la fine dei semestri si liberano posti. Qui di seguito alcune opzioni.
  • Apartis (Fondation pour le logement des étudiants) si occupa della sistemazione degli studenti in otto case dislocate in città, presentate con dovizia di particolari sul proprio sito Internet. I prezzi variano dai 300 ai 410 franchi al mese.
  • Il forum del sito dell’AGeF (consiglio studentesco universitario, vedi sotto) permette ai membri iscritti di pubblicare annunci immobiliari.
  • La Résidence Universitaire Bel-Praz è una casa per studenti in grado di accogliere una dozzina di ragazzi, esclusivamente di sesso maschile. Il prezzo è di 550 franchi mensili ma include le spese e il ricambio di lenzuola e asciugamani. Vi è anche la possibilità di consumare i pasti in loco, con un supplemento di 50 franchi la settimana.
  • Salvatorhaus è una residenza con una ventina di camere situata a 2 chilometri circa dall’edificio centrale dell’Università. I bus passano ogni 7 minuti. La quota varia dai 300 ai 500 franchi mensili.
  • Il Foyeur Beauséjour è un’altra casa per studenti in grado di accogliere 72 persone. I prezzi variano in base al periodo di permanenza, alla scelta di una camera con WC privato e con doccia in camera e alla possibilità di ricevere una colazione nei giorni feriali. Si va dai 450 ai 750 franchi al mese.
  • Il Convict Salesianum è una residenza dotata di un denso calendario spirituale con liturgie e celebrazioni lungo tutto l’arco del giorno. Le tariffe sono disponibili via telefono, mail o posta.
  • Il Foyer Bel Abri è una sistemazione per sole donne, amministrata dalle suore di Baldegg.
  • Il Foyer Le Tilleul è un centro per studentesse che offre assistenza spirituale gestita dall’Opus Dei. Costa all’incirca 1000 franchi al mese con pensione completa.

Tempo libero

  • L’Institut du Sport organizza corsi sportivi e mette a disposizione della comunità studentesca diverse sale fitness, previo pagamento di una tassa annua di 60 franchi. Per chi fosse interessato alle competizioni, l’Università è affiliata con federazioni e associazioni nazionali e internazionali di sport le quali organizzano abitualmente tornei nelle varie discipline. Ulteriori informazioni si trovano sulla pagina internet dedicata alle attività sportive.
  • L’Università di Friburgo è affiliata all’ente Women in Science and Technology (Wins), il quale offre alle studentesse l’opportunità di partecipare a stage professionali in ambito scientifico accademico.
  • Ogni anno viene organizzato il CyberCamp, un campo estivo di 4 giorni dedicato al mondo dell’informatica. Il costo si aggira sui 150 franchi e comprende vitto, alloggio e spese organizzative.
  • Le associazioni studentesche riconosciute dall’Università di Friburgo comprendono il coro universitario, l’orchestra cittadina, la televisione e la radio degli studenti. Il portale riporta anche le manifestazioni di vario carattere (culturale, gastronomico, artistico,…) organizzate periodicamente in città.
  • L’Association Générale des Etudiant-e-s de l’Université de Fribourg (AGeF, ovvero il consiglio studentesco) offre agli studenti friburghesi presenti in città da almeno un anno la possibilità di candidarsi per un posto vacante nel comitato, a dipendenza del periodo. All’inizio del semestre autunnale il gruppo organizza un aperitivo durante il quale vengono presentate le principali attività dell’associazione.
  • I numerosi albi sparpagliati per l'ateneo riportano offerte di lavoro e stages professionali disponibili all’interno della propria facoltà o al di fuori.
  • Il Centre de langues organizza durante il semestre corsi di lingua (francese, tedesco e inglese). Nella prima settimana del semestre viene organizzato un test per definire le conoscenze dello studente, mentre dalla seconda settimana cominciano i corsi.

Per saperne di più

Incontri informativi

  • Nel mese di novembre l’Università organizza la tradizionale giornata di porte aperte – sia in francese sia in tedesco – per coloro che progettano di studiare a Friborgo.
  • Prima dell’inizio del semestre autunnale, all’inizio di settembre, l’Università organizza gli Starting Days ai quali partecipano professori, assistenti e studenti degli anni superiori che mostrano alle matricole le principali infrastrutture accademiche presenti in città. Una tre giorni organizzata in tedesco e in francese ricca di incontri e momenti di convivialità, in cui i partecipanti possono già cominciare a pianificare il proprio futuro pre- e post-diploma. Durante la seconda settimana del semestre, verso fine settembre, l’organizzazione offre un aperitivo di buon augurio per l’inizio dell’anno accademico a tutti gli studenti.
  • Il dipartimento di matematica organizza durante l’ultima settimana di vacanza estiva una Semaine de Maths gratuita, che permette ai futuri studenti della facoltà di riprendere confidenza con la materia, grazie ad incontri ed esercitazioni di gruppo.


orientamento.ch