?global_aria_skip_link_title?

Stage di selezione e colloquio

Le aziende formatrici vogliono conoscere i candidati e le candidate. Per questo motivo, possono proporre uno stage di selezione e/o un colloquio individuale.

Stage di selezione

Per conoscere meglio i futuri apprendisti e le future apprendiste e vedere come si comportano nei confronti dei futuri colleghi e del lavoro, alcune aziende invitano i candidati e le candidate ad uno stage di selezione.
Gli stage di selezione sono spesso determinanti nella scelta di un candidato o di una candidata. Si svolgono in modo simile agli stage d’orientamento.

Ecco qualche consiglio per prepararsi:

  • Informarsi sulla professione e sull’azienda
  • Indossare abiti adeguati al contesto professionale
  • Prima dell’inizio dello stage, sapere a chi rivolgersi per l’accoglienza ed informarsi sul materiale da portare con sé
  • Durante lo stage: mostrarsi interessati/e, porre domande e se possibile dare una mano
  • Fare un diario di stage e redigere la valutazione di stage: cosa è piaciuto? Cosa non è piaciuto? Quali attività erano le più interessanti? Com’erano i colleghi e le colleghe? Questi punti servono da base per il colloquio di fine stage con il formatore o la formatrice. È importante essere ben preparati a questo scambio e prepararsi alle domande principali che vengono poste durante un colloquio. Chiedi anche un feedback sulle tue prestazioni ed utilizza quest’esperienza per migliorare in caso tu faccia un altro stage.

Colloquio

Durante un colloquio, l’azienda può scoprire la personalità e le motivazioni del candidato e della candidata, mentre questi può comprendere come funziona l’azienda e cosa attendersi durante la formazione.

I seguenti punti verranno discussi durane il colloquio. Vale perciò la pena prepararsi:

  • In cosa consiste la professione?
  • Provare il proprio interesse (stage nell’ambito? Giornate d’osservazione? Incontri con dei professionisti?)
  • Perché si vuole imparare questa professione?
  • Perché scegliere quest'azienda?
  • Conoscenza dell'azienda
  • Punti forti e punti deboli del candidato o della candidata

Le risposte a queste domande devono essere il più chiare, oggettive e complete possibile.

Porre domande

Il colloquio offre l’occasione di porre domande, cosa peraltro molto apprezzata in quanto dimostra l’interesse dal candidato o della candidata. Per prepararsi, è utile consultare il sito web dell’azienda. Ecco qualche esempio di domande:

  • Come si svolge la formazione? Chi ne è responsabile?
  • Dove si trova il posto di lavoro? È possibile vederlo?
  • In quale dipartimento si svolge?
  • Ci sono altri apprendisti o altre apprendiste?
  • È un’azienda piccola, media o grande? Quali sono tutte le sue attività?
  • Dove si trova la scuola?
  • Qual è il salario durante l’apprendistato?
  • Qual è il prossimo passo nel processo di candidatura? Entro quando si riceverà una risposta?

Consigli

  • Preparare il tragitto e prevedere un margine. Memorizzare il nome della persona che si incontrerà.
  • Scegliere una tenuta adatta e sobria (niente cappellini, gomme da masticare o trucco troppo vistoso). Informarsi sul codice d’abbigliamento della professione.
  • Portare il proprio dossier, le proprie domande, qualcosa su cui scrivere ed un’agenda per fissare eventuali appuntamenti.
  • Spegnere il telefono o metterlo sul silenzioso (disattivare la vibrazione).


orientamento.ch